Allerta Meteo : confermata dannosa bassa pressione “sub-tropicale” nel Tirreno – Rischio alluvioni in Sardegna

Forte cattivo tempo verso le isole Maggiori. Bassa pressione simil-tropicale fra oggi e sabato, si temono alluvioni.

Allerta meteo /  Una bassa pressione piuttosto incisiva è giunta nelle ultime ore nel cuore del mare Tirreno, laddove troviamo ampi sistemi burrascosi immobilizzati in mare (per ora). Questa bassa pressione è giusto quella di cui vi abbiamo parlato ieri in questo articolo, ovvero quella che nelle prossime ore tenderà a svilupparsi rapidamente in un vortice depressionario ciclonico (bassa pressione) con caratteristiche sub-tropicali.

Ieri vi parlammo anche de la possibilità che questa bassa pressione possa evolversi in un TLC (ovvero una “tempesta simil-tropicale”) ma attualmente questa ipotesi è remota e dunque non dovrebbe arrivare questo stadio a meno di clamorosi colpi di scesa.
Nondimeno questo non significa che non abbiamo cattivo tempo, anzi, il rischio nubifragi sarà molto alto! Questa bassa pressione sub-tropicale che fra oggi nel primo pomeriggio e serata si approfondirà a est de la Sardegna, nel Tirreno, causerà piogge copiose con conseguente alto rischio idrogeologico.

Scatto dal satellite ore 13.55 – Bassa pressione in formazione nel mare Tirreno, eloquenti i abbondanti forti rovesci. La bassa pressione si sta rapidamente evolvendo in una bassa pressione “sub-tropicale”

L’occhio del ciclone resterà nel Tirreno per come minimo 60 ore, fra stasera e sabato : intorno a questo centro di bassa pressione ruoteranno nubi cariche di piogge copiose che andranno ad abbattersi su la Sardegna con poche soste. I venti saranno piuttosto intensi sull’isola sarda e a tratti in Sicilia, ma le raffiche più forti saranno ne i pressi dell’occhio del ciclone, in mare, e raggiungeranno come minimo i 40-50 chilometri/h (classica caratteristica di una bassa pressione sub-tropicale). Un TLC, viceversa, per essere classificato simile deve possedere venti medi maggiori a i 61 chilometri/h. Da questo capiamo che la forma “base” di un ciclone tropicale è appunto la “bassa pressione tropicale”, poi con l’aumentare dell’impeto troviamo la “tempesta tropicale”, e gli “uragani” (con le categorie da 1 a 5).

///COME SI FORMA UN CICLONE TROPICALE — APPROFONDIMENTO ///

LE ZONE PIÙ COLPITE QUALI SARANNO?

Come specificato nel paragrafo antecedente, questa bassa pressione sub-tropicale si formerà entro stasera e stazionerà nel Tirreno occidentale sin a sabato. La assetto convulsa sarà piccola ma molto incisiva e colpirà direttamente la Sardegna : in specifico saranno i settori orientali a fare i conti con piogge torrenziali e venti intensi, fra olbiese e nuorese (oggi e domani) e Sud Sardegna e cagliaritano (domani, venerdi e sabato). Le piogge si estenderanno anche su i versanti occidentali insulare, ma saranno più tenui. 

Le ultime elaborazioni dei modelli esatti sono molto gravosi per la Sardegna : si prospettano piogge a carattere di nubifragio per oltre 48 ore, così che saranno probabili accumuli di pioggia maggiori a i 250/300 mm su i versanti nord-orientali e orientali. Ovviamente parliamo di accumuli in grado di determinare colossali disagi, allagamenti, frane ed episodi alluvionali.

E LE ALTRE REGIONI?

La seconda regione più colpita sarà la Sicilia : qua giungeranno forti rovesci e precipitazioni fra oggi e domani, che risulteranno a tratti molto forti particolarmente su trapanese, palermitano, agrigentino e aree interne in genere. I eventi eppure saranno molto più tenui riguardo a questi che giungeranno in Sardegna, pertanto ci aspettiamo accumuli di pioggia non maggiori a i 50-70 mm. I venti saranno intensi su trapanese e palermitano (sin a 40 chilometri/h). Piovaschi di blando/moderata entità anche su Lazio e Campania, mentre domani potranno persistere solo sul Lazio (anche area di Roma e zone costiere), ma ovviamente con impeto molto più basse riguardo a la Sardegna.
Locali forti rovesci potranno interessare anche i versanti interni di Calabria, Puglia, Campania, Basilicata, Molise e Abruzzo fra oggi e domani (spesso nelle ore pomeridiane).
Costante su tutto il nord, Toscana e Marche sin al termine de la settimana.

PROSSIMA SETTIMANA CON FREDDO E MALTEMPO? LEGGI QUI >>>

 


Articolo di Raffaele Laricchia

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*