Allerta Meteo Protezione Civile: nuova estesa perturbazione in arrivo domani, eventi anche intensi

Successivamente una breve tregua torna il cattivo tempo sull’Italia: nella giornata di domani assisteremo appunto a la risalita di un ampio fronte perturbato da ovest/sud-ovest, che porterà anche eventi intensi su certi versanti.

Nord Italia e aree tirreniche saranno le regioni maggiormente colpite dal cattivo tempo. Data la fase eccezionale di cattivo tempo che ha già colpito ne i giorni scorsi queste regioni potrebbero ripresentarti molteplici criticità anche con precipitazioni non particolarmente eccessive.

Appresso riportiamo il bollettino meteo e l’elenco delle allerte/criticità predette dalla Protezione Civile (prevista anche un’allerta rossa per il Veneto). 

Previsioni meteo Giovedì 1 Novembre 2018

Precipitazioni: 
– estese, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Ponente, Piemonte occidentale e del nord, Lombardia nord-occidentale, regioni delle alpi di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da contenuti ad elevati;
– sparse, a preminente carattere di rovescio o temporale, su Toscana Centro-Sud, Lazio, Campania e Sicilia, con quantitativi cumulati da contenuti ad elevati, particolarmente su la Sicilia occidentale e del sud;
– sparse, anche a carattere di rovescio o forti rovesci, sul resto de la Peninsula, con quantitativi cumulati da tenui a contenuti.
Precipitazioni nevose: mediamente al di sovra dei 1600-2000 metri su le regioni delle alpi, con apporti al suolo da contenuti ad abbondanti. 
Visibilità: nessun evento eloquente.
Temperature: in sensibile crescita le minime al Centro-Sud e sull’Emilia-Romagna.
Venti: all’inizio forti orientali su alta Toscana e Liguria di Levante, in diminuzione; tendenti a forti del mezzogiorno al Sud. 
Mari: all’inizio allarmato il Tirreno centro-settentrionale, in diminuzione, molto manovrati tutti i bacini occidentali, del mezzogiorno e l’Adriatico centro-settentrionale.  

BOLLETTINO DI CRITICITÀ NAZIONALE/ALLERTA 

Per il giorno di domani, Giovedì 1 novembre 2018:
ELEVATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ROSSA:
Veneto: Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Piemonte: Valle Tanaro, Belbo e Bormida
Sicilia: Sud-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore tirrenico e isole Eolie, Centro-Del nord, settore tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Del mezzogiorno e isole Pelagie, Sud-Orientale, settore Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto
Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Adige-Garda e cime Lessini, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Lazio: Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord
Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro
Piemonte: Belbo e Bormida
Sicilia: Sud-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore tirrenico e isole Eolie, Centro-Del nord, settore tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Del mezzogiorno e isole Pelagie, Sud-Orientale, settore Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto
Toscana: Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Ombrone Gr-Costa, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Campania: Tusciano e Alto Sele, Peninsula sorrentino-amalfitana, Montagne di Sarno e Montagne Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alto Volturno e Matese
Lazio: Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud
Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro
Lombardia: Lario e Pre-alpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Pre-alpi Varesine
Piemonte: Toce, Valle Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Valle Tanaro, Belbo e Bormida
Sicilia: Sud-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore ionico, Nord-Orientale, settore tirrenico e isole Eolie, Centro-Del nord, settore tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Del mezzogiorno e isole Pelagie, Sud-Orientale, settore Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto
Toscana: Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Ombrone Gr-Costa, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud
Trentino Alto Adige: Zona Autonoma di Trento
Umbria: Medio Tevere, Chiani – Paglia, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore
Veneto: Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Marsica, Bacino dell’Aterno, Bacino Alto del Sangro
Emilia Romagna: Bacini emiliani del centro, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana del centro
Lazio: Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Roma, Bacini Costieri Nord
Lombardia: Lario e Pre-alpi occidentali, Orobie bergamasche, Bassa pianura occidentale, Laghi e Pre-alpi Varesine, Laghi e Pre-alpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Alta pianura orientale, Pianura del centro, Bassa pianura orientale
Piemonte: Pianura Cuneese, Pianura del nord, Pianura Torinese e Colline
Toscana: Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud
Trentino Alto Adige: Zona Autonoma di Trento
Umbria: Medio Tevere, Chiani – Paglia, Alto Tevere, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell’Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1
Lazio: Appennino di Rieti
Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante
Marche: Marc-3, Marc-5, Marc-2, Marc-1
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro, Litoranea
Piemonte: Scrivia
Puglia: Puglia Del centro Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Del centro Dell’adriatico, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne
Toscana: Bisenzio e Ombrone Pt, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Mugello-Valle di Sieve, Serchio-Garfagnana-Lima, Valtiberina, Serchio-Costa, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia
Umbria: Medio Tevere, Chiani – Paglia, Alto Tevere, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino
Veneto: Alto Piave
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell’Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1
Calabria: Settore Jonico Del nord, Settore Jonico Centro-settentrionale, Settore Jionico Centro-Sud, Settore Tirrenico Centro-settentrionale, Settore Tirrenico Del nord, Settore Jonico Del mezzogiorno, Settore Tirrenico Centro-Sud, Settore Tirrenico Del mezzogiorno
Campania: Piana Sele e Alto Cilento, Tanagro, Basso Cilento, Alta Irpinia e Sannio
Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani del centro, Bacini emiliani orientali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso
Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante
Lombardia: Valchiavenna, Valcamonica, Laghi e Pre-alpi orientali, Appennino pavese, Media-bassa Valtellina, Alta Valtellina
Piemonte: Pianura Cuneese, Valli Varaita, Maira e Stura, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Pianura del nord, Pianura Torinese e Colline
Puglia: Puglia Del centro Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Del centro Dell’adriatico, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne
Sardegna: Bacino del Tirso, Bacini Montevecchio – Pischilappiu, Logudoro
Toscana: Bisenzio e Ombrone Pt, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Mugello-Valle di Sieve, Serchio-Garfagnana-Lima, Valtiberina, Serchio-Costa, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia
Trentino Alto Adige: Zona Autonoma di Bolzano
Umbria: Alto Tevere, Chiascio – Topino
Valle d’Aosta: Catena del nord e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes, Valle dAosta del centro, Valle del Grande San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche, Bassa Valle dAosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney
Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Adige-Garda e cime Lessini, Livenza, Lemene e Tagliamento, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

Per la Regione Sardegna e per la Zona Autonoma di Bolzano il bollettino riguarda solo la valutazione del rischio idrogeologico e idraulico, non essendo ancora il rischio forti rovesci oggetto di valutazione secondo le Indicazioni Operative del Capo Dipartimento de la Protezione Civile del 10 febbraio 2016. 
Regione Liguria: in merito a la condizione emergenziale in atto a Genova, l’ARPAL, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Della liguria, emette quotidianamente per il torrente Polcevera un ‘Bollettino speciale meteo-idrologico Emergenza Ponte Morandi.
Regione Veneto: permane la condizione di criticità locale legata a la frana de la Busa del Cristo oggetto di controllo. 


Articolo di Francesco Ladisa

SEGUI INMETEO SU FACEBOOK

Ultime notizie Leggi tutte


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*