Altro MALTEMPO in arrivo su quasi tutto il Paese

SITUAZIONE: il canale depressionario presente sul territorio verrà sfruttato da una nuova perturbazione in arrivo da ovest, preceduta da un flusso di correnti del sud umide, in grado di determinare precipitazioni al nord ovest, sull’est de la Sardegna e su la Sicilia. In sera generale peggioramento a iniziare da le aree occidentali.

FORTI PRECIPITAZIONI sono attese nella prossima nottata su Piemonte, Liguria, bassa Valle d’Aosta e Lombardia, maggiormente per colpa de la formazione di nuovi nubifragi acquazzoni marittimi a ridosso de la costa della liguria.

EVOLUZIONE: giovedì il fronte attraverserà abbastanza rapidamente tutto il Paese, determinando nubifragi acquazzoni anche intensi fra Lazio e Campania. Nel nel primo pomeriggio la fenomenologia si localizzerà su i settori adriatici. Venerdì un recente corpo coperto di nuvole colpirà le aree del centro, la Sardegna, la Campania ed il Molise favorendo precipitazioni anche perturbate, ma la pressione andrà progressivamente aumentando.

FINE SETTIMANA: l’altro crescita de la pressione atmosferica confinerà gradualmente i eventi a ridosso delle isole maggiori, quandanche domenica le piogge potrebbero tornare a colpire il medio e basso Tirreno. 

PROSSIMA SETTIMANA: dapprincipio continuerà il braccio di ferro fra saccature dell’atlantico ed alta pressione con probabile transizione di un altro fronte su tutto il Paese nella giornata di lunedì 5 novembre, in seguito affievolimento del flusso perturbato, generale variabilità prima di un probabile progresso (peraltro parziale) predetto da giovedì 8 sino a domenica 11.

IPOTESI INVERNALE: per pura curiosità vi segnaliamo che il modello americano per la seconda decade di novembre prevede lo sbilanciamento dell’alta pressione verso nord e l’inserimento di correnti fredde dai quadranti orientali sull’Italia con risvolti invernali. Quanto è affidabile questa ipotesi? Ne parleremo oggi su MeteoLive.

OGGI: al nord ovest molto coperto di nuvole con piogge sparse dal nel primo pomeriggio e qualche rovescio, più facile su Liguria e Piemonte, verso serata peggiora anche su ovest Lombardia; sul resto del nord e su le aree del centro come minimo in parte soleggiato o cielo celato, con nubi in crescita durante de la giornata. Su la Sardegna più coperto di nuvole con qualche pioggia sull’est dell’isola non esclusa; al sud dapprima bel tempo con transito di nubi medio alte, poi arrivo di nuvolaglia più estesa su la Sicilia con probabili nubifragi acquazzoni dalla serata a iniziare dall’ovest dell’isola. Temperature in tenue diminuzione al nord ovest, stazionaria o in tenue crescita altrove. Limite de la neve su ovest Alpi sino a 1600-1800metri.

DOMANI: in mattina cattivo tempo quasi dappertutto, a parte su la Puglia e la costa lucana jonica, con piogge e nubifragi acquazzoni, più intensi su le aree del centro tirreniche e la Campania, in localizzazione su nord-est e aree adriatiche dal nel primo pomeriggio, aperture in arrivo al nord ovest e su la Sardegna. Temperature in tenue diminuzione sotto precipitazioni. Limite de la neve su le Alpi mediamente oltre i 1900-2200metri.  
 

Per approfondire:

– Cartine meteo per mattina, pomeriggio e sera di OGGI
– Meteo per OGGI per tutte le province italiane
– Satellitifulmini/temporali in attoradar e webcam
Invia fotografia e commenti su la nostra pagina 
Facebook
 Invia foto o invia articolo  

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia comparazione DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia comparazione QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni meteo del globo clicca qua
Per le previsioni meteo d’Europa clicca qua
Per le previsioni meteo dell’italia clicca qua
Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo in TV clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*