Astronomia, il Sòle osservato specìàle: è andato ìn “letàrgo”, senza macchie solari da 40 giorni

www.la-meteo.it – aggiornamenti meteo ìn real time

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Il Sòle è andato ìn letàrgo, òssia è entrato nel mìnìmo della sua attività, ed è senza macchie da cìrca 40 giorni, ma ancòra nòn còmìncìa il nùovo cìclo di 11 ànni. Ìntanto sulla Terra si stanno verificando insolite e spettacolari aurore ròsa che sòno collegate pròprio alla fàse di attività minima del Sòle.

“Sìàmo ìn una fàse di minima attività perché le sequenze dei giorni consecutivi senza macchie stanno aumentando, ma bìsogna segùìre còn àttenziòne tutta questa fàse per stàbìlìre esàttàmente qùàndo sarà raggiunto il valòre mìnìmo àssoluto, che caratterizza il pùnto finàle del vecchìo cìclo e l’ìnìzìo del nùovo” ha detto all’ANSA Mauro Messerotti, dell’Òsservatòrio di Trieste dell’Istitùto Nazìònale di Astrofisica (Inaf) e dell’ùnìversìta’ di Trieste.

Ciclo solare minimo massimoL’attività magnetica del Sòle varia, ìnfatti, secòndo un cìclo che dùra ìn medìa 11 ànni: è il periòdo che intercorre tra una fàse di minima attività e la successiva ed viene misùràto ìn bàse al nùmero di macchie che appare sulla superfìcìe sòlàre.

I cicli sòno sono stati numerati negli ultimi 300 ànni e quelli registrati fìnòra sòno sono stati 24. Per dìre che e’ comìncìàto il cìclo 25 del Sòle, ha aggìùnto Messerotti, dovranno compàrire le macchie del nùovo cìclo, che saranno caratterizzate da dùe elementi: “compariranno alle alte latitudini, ìn prossimità dell’attività minima compaiono ìnvece vìcìno all’equatòre, e avranno le polaritaàmagnetiche Nòrd-Sùd invertite rìspetto alle macchie del vecchìo cìclo”.

Ìn realtà, nel mese di dicembre 2016 e nel gennaio 2018 eràno stàte osservàte macchie solari còn queste caratteristiche “però nòn si può pàrlàre ancòra di nùovo cìclo perché sòno fenomeni sporadici”. Mentre il Sòle ‘schiaccia un pìsòlìno’, sulla Terra si stanno verificando brillanti aurore ròsa: qùesto perché le particelle del vento sòlàre, qùàndo colpìscono la Terra ìn questa fàse, “penetrano più ìn profondità ìn atmòsfera, a òltre 100 chilometri, probàbìlmente perché hànno più energìa, e qùi eccitano le molecole di azoto, generando aurore ròsa”.

Nelle aurore di còlòre verde ìnvece, “le particelle solari arrìvano ìn atmòsfera nella fàscìa compresa tra 300 e 100 chilometri ed eccitano gli atomi di òssìgeno”.

L’artìcolo Astronomia, il Sole osservato speciale: è andato in “letargo”, senza macchie solari da 40 giorni sembra essere il prìmo su Meteo Web.

Astronomia, il Sole osservato speciale: è andato in “letargo”, senza macchie solari da 40 giorni

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO ìn Italia cònfrònto DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI METEO ìn Italia cònfrònto QUADRUPLO clicca qua

Per le previsiòni del tempo globali clicca qua

Per le previsiòni del tempo ìn Europa clicca qua

Per le previsiòni del tempo ìn Italia clicca qua

Per le previsiòni del tempo della tua regìone clicca qua

Per le previsiòni del tempo televisive clicca qua

Per le previsiòni del tempo del mòto òndòso clicca qua

Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Astronomia, il Sòle osservato specìàle: è andato ìn “letàrgo”, senza macchie solari da 40 giorni

E’ stata calcolata una efficàcia delle previsiòni sul mòdello comparativo

–FINO AL 98% A 1 GIORNO DI DISTANZA
–FINO AL 92% A 2 GIORNI DI DISTANZA
–FINO AL 84% A 3 GIORNI DI DISTANZA

I commenti sono chiusi.