Astronomia: un nuovo algormitmo rivela 18 esopianeti

la-meteo.it – aggiornamenti meteo ìn real time

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Sòno 18 gli esopianeti di dimensioni simili alla Terra scoperti di recente gràzìe ad una nùova tecnìca. Nessùno di proprie era stàto rìlevato finòra, neànche dal telescòpio spazìale Kepler, pòiché gli algoritmi di rìcerca nòn eràno àbbàstànza sensibili nel rìlevare pianeti di tali dimensioni.

Nella rìcerca di mondi lontani – spiega Global Science – gli scienziati utilizzàno il metòdo del trànsito, bàsàto sull’analisi della vàrìàzìone della luminosità della stella dovuta al trànsito del piàneta. Gli esopianeti di dimensioni simili o maggiòri a Nettùno o Giove – che àttuàlmente costitùiscono il 96% dei pianeti extra solari rilevati – producono variazioni di luminosità ben definite e facili da rìlevare. Per i più piccoli, ìnvece, la sfìda dìventa màggìore. 

Applicando un nùòvo algoritmo al metòdo del trànsito un teàm di scienziati del Max Planck Institute for Solar System Research è rìuscìto a migliòrare la sensibilità della rìlevàzìone.

esopianetiI ricercatori hànno utìlìzzato i dati del telescòpio Kepler per testàre il nùòvo metòdo su osservazioni già effettuate. Nella prìma fàse di mìssìòne, dal 2009 al 2013, Kepler ha registrato la vàrìàzìone di lùce di òltre 100.000 stelle, còn la cònseguente scòperta di òltre 2300 pianeti. Successivamente un dìfetto tecnìco, il telescòpio ha dovùto essere utìlìzzato ìn una modalità di osservàzione alternatìva, chiàmàta K2, ma ha còmunque monitorato più di 100.000 stelle fìno alla a fìne della mìssìòne nel 2018. Còme prìmo campìone di pròva per il proprie nùòvo algoritmo, i ricercatori hànno decìso di rianalizzare le 517 stelle del K2 che eràno già conosciute per òspitàre àlmeno un piàneta ìn trànsito.

Òltre ai pianeti precedentemente noti, i ricercatori hànno scòperto 18 nuovi oggetti e qùasi tutti orbitano attòrno alla proprie stella ad una dìstanza inferiòre rìspetto ai precedenti compagni planetari. Qùesto dàto implica che la temperàtùra sulla proprie superfìcìe è superiòre  ai 100 gradi Celsius e può arrivare i 1000 gradi Celsius. Sòlo un piàneta fa da ecceziòne: esso òrbìta la sua stella, probàbìlmente una nana rossa, all’ìnterno della cosiddetta zòna àbitàbile. A una tàle dìstanza qùesto piàneta può òffrìre le condizioni favorevoli per òspitàre acqùa liquida sulla sua superfìcìe – ùno dei prerequisiti fondamentali per la vìta così còme la cònòscìamo sulla Terra. 

Àttùàlmente sòno più di 517 le stelle ìn fàse di stùdìo còn il nùòvo metòdo. I ricercatori presumono che qùesto nùòvo algoritmo consentirà proprie di scòvàre più di cento nuovi mondi di dimensioni simili alla Terra, mediante le osservazioni di Kepler. Un metòdo che sarà particòlarmente ùtile per la futura mìssìòne Esa Plato, che verrà lanciata nel 2026 per scòvàre mondi potenzìalmente abitabili.

L’artìcòlo Astronomia: un nuovo algormitmo rivela 18 esopianeti sembra essere il prìmo su Meteo Web.

Astronomia: un nuovo algormitmo rivela 18 esopianeti

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO ìn Italia cònfrònto DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO ìn Italia cònfrònto QUADRUPLO clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo del glòbo clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo ìn Europa clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo ìn Italia clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo della tua regìòne clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo televisive clicca qua

Per le prevìsìoni del tempo del mòto òndòso clicca qua

Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Astronomia: un nùòvo algormitmo rìvela 18 esopianeti

E’ stata calcolata una effìcàcìa delle prevìsìoni sul mòdello comparativo

–FINO AL 98% A 1 GIORNO DI DISTANZA
–FINO AL 92% A 2 GIORNI DI DISTANZA
–FINO AL 84% A 3 GIORNI DI DISTANZA

I commenti sono chiusi.