AVVISO NUBIFRAGI, violente grandinate stanno arrivando su tutte queste regioni. Addio primavera

AVVISO NUBIFRAGI, intense grandinate stanno arrivando su tutte queste regioni. Addio primavera. Fonte foto: repertorio diariometropolitano

  • Le prossime ore saranno caratterizzate dal sole

    Il weekend è iniziato da poco, ma la buona notizia è che risulterà piuttosto stabile sulla nostra Penisola, con il cielo che sarà prevalentemente sereno o poco nuvoloso. Come mostrato dai modelli del nostro centro di calcolo, siamo in presenza dell’anticiclone che continuerà a caratterizzare la scena in Italia fino a domenica 24 marzo. Assisteremo, inoltre, ad un incremento delle temperature nella giornata di domani, in particolare al nord dove sarà possibile arrivare addirittura a superare i 20 gradi. La situazione meteo, però, vedrà un netto peggioramento a partire dalla giornata di lunedì, con temperature in sensibile diminuzione.

    Ad inizio settimana caleranno le temperature

    L’ingresso di una profonda saccatura fredda in discesa da Nord, determinerà a partire dal pomeriggio della giornata di lunedì 25 marzo un brusco e repentino cambio delle condizioni atmosferiche su gran parte del nostro Paese. Violenti temporali e grandinate localmente intense colpiranno infatti il Friuli Venezia-Giulia, l’Emilia-Romagna, il Veneto e le Marche, con maltempo diffuso anche su bassa Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio e Umbria. I fenomeni saranno accompagnati da intense raffiche di vento, frequente attività elettrica ed improvvisi cali della temperatura.

  • Quanto durerà questa nuova fase invernale?

    Dunque, come già sottolineato, le temperature caleranno drasticamente in tutta Italia, con valori che torneranno ad essere al di sotto della media stagionale e potrebbero non superare i 10 gradi di massima, in particolar modo sul lato orientale dell’Italia e in alcune zone del settentrione. Se l’abbassamento termico riguarderà tutta la penisola, per quanto riguarda le precipitazioni, sarà il centro-sud a registrare le percentuali più alte di pioggia e neve a quote collinari. Soffermandoci sulla situazione legata al nord, invece, ad eccezione di alcuni rovesci, non vi saranno particolari precipitazioni da segnalare, soprattutto per ciò che concerne il nord-ovest, dove ci sarà da aspettare aprile per assistere a delle vere piogge primaverili. Per i dettagli relativi alla situazione meteo vi consigliamo di restare sempre aggiornati sul nostro sito meteo e sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI italiane confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni meteo mondiali clicca qui
Per le previsioni del tempo d’Europa seleziona qui
Per le previsioni italiane clicca qui
Per le previsioni meteo della tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo televisive seleziona qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso passa qui
Per l’altezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Diversi siti Web forniscono cartine grafiche con vari parametri fra cui nuvolosità calore ecc…

Il particolare data è quindi utilizzato in il modello come un punto di partenza per a previsione

Previsioni meteorologiche sono create da raccogliendo dati quantitativi su lo stato presente dell’atmosfera e usando scientifici comprensione dei processi atmosferici per proiettare come evolverà l’atmosfera.

Le zone di bassa pressione sull’Europa, hanno il loro epicentro sulla Polonia e l’Egeo.

Centro: nuvolosità irregolari in Toscana con alcune acque piovane nelle zone settentrionali, prevalentemente soleggiate o sopra fuso in altre regioni.

Oggi Mercoledì 13 Ottobre

Oggi Giovedì 13 Settembre Nord : nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella notte , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in small declino, massime tra diciassette e 11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*