Brasile: ecco il ciclone Iba, rarissimo sistema tropicale dell’Atlantico meridionale

Con l’inizio dell’autunno australe può partire la temibile stagione dei cicloni tropicali al di sotto dell’equatore che, a dir la verità, è già partita come peggio non poteva. Sono già tre le grandi tempeste che hanno flagellato l’emisfero australe : parliamo dei cicloni Idai (Africa), tanto da causare quasi 1000 vittime e danni incalcolabili.

E’ chiaro che sono l’oceano Indiano, il Pacifico e l’Atlantico centro-settentrionale i grandi bacini d’acqua in grado di ospitare i temibili cicloni tropicali, mentre l’Atlantico meridionale risulta essere meno avvezzo a questo tipo di situazioni. Osservare formazioni di tipo tropicale nell’Atlantico meridionale è davvero raro, ma ormai la rarità sembra voler diventare la normalità, come stiamo riscontrando in questi ultimi tempi.

Un nuovo ciclone tropicale si sta sviluppando a largo del Brasile, dove sta approfittando delle anomale temperature positive dell’oceano (situazione decisamente rara per la zona). La nuova tempesta, denominata Iba, era inizialmente un normale fronte freddo proveniente dall’Antartico, in seguito isolatosi davanti alle coste sudamericane. Col passare dei giorni questa perturbazione si è rapidamente evoluta approfittando delle acque marine molto calde sin tanto da raggiungere lo stadio di una tempesta tropicale.

 

Il ciclone Iba sta stazionando a largo delle coste di Bahia e presenta venti medi superiori ai 65 km/h, oltre che mareggiate notevoli fino a 4 metri. Il ciclone si sposterà nelle prossime ore verso sud-ovest, dove minaccerà le coste brasiliane di Bahia ed Espirito Santo. Quasi sicuramente non diverrà un uragano di categoria 1 (ovvero con venti medi superiori ai 118 km/h) ma resterà una tempesta tropicale, comunque rara per questi territori. I precedenti risalgono al 2004 e al 1991.

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI in Italia confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo del mondo seleziona qui
Per le previsioni meteo d’Europa clicca qui
Per le previsioni meteo italiane passa qui
Per le previsioni meteo regionali seleziona qui
Per le previsioni TV clicca qui
Per le previsioni sui mari clicca qua
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Prima di tutto , determinare quale modello considera più giusto per dipendere su , quindi valutare criticamente i risultati.

Tipicamente il data può ora essere usato in il modello come un punto di partenza per a previsione

Ogni volta definendo i parametri fondamentali nel campo meteorologico, dobbiamo per prima cosa ricordare che ce ne sono molti può verificare un preciso previsioni del tempo.

Questi ultimi sono meno dettagliati, ma molto importanti perché i grandi movimenti delle masse rendono le vaste zone cicloniche e anticicloniche.

Sud: Sicura e tempo prevalentemente soleggiato, a parte alcune nuvolosità non dannose sulle coste peninsulari del Tirreno. crescita intervalli di temperatura, massime fra quindici e dieci.

Oggi Giovedì 18 Giugno

Per il nord-est: Sparse atmosfera con complete aperture nelle pianure venete e nelle Dolomiti, Sereno altrove .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*