Ciclone Idai, Save the Children: “In Mozambico 51 tonnellate di aiuti”

Si moltiplicano le operazioni di intervento di Save the Children in Mozambico per poter raggiungere con la massima tempestività i bambini in emergenza e le loro famiglie.

Lo riferisce la ong stessa, spiegando che questa notte è atterrato a Maputo un aereo cargo con 51 tonnellate di generi di prima necessità, come tende, teloni, taniche e secchielli, immediatamente inviate a ovest verso la città di Chimoio, che è la più vicina all’area colpita dal Ciclone, mentre gli operatori dell’organizzazione stanno verificando le necessità più urgenti delle famiglie colpite.

“Una famiglia ha visto la propria casa trascinata via dall’acqua e ha cercato riparo in un’altra abitazione dove poco dopo è crollato il tetto. Un’altra famiglia si è arrampicata su un albero per sfuggire alla violenza della corrente, ma ci sono decine di migliaia di storie come queste nelle zone colpite”, ha dichiarato Machiel Pouw, responsabile dell’intervento in Mozambico di Save the Children.

Save the Children sta guidando le operazioni di aiuto per il consorzio COSACA (che mira a ristabilire l’accesso ai servizi attraverso la riparazione e la ricostruzione di scuole e centri sanitari parzialmente distrutti, migliorando l’accesso all’acqua pulita, promuovendo buone pratiche igieniche e prevenendo l’insorgenza di malattie) proprio da Chimoio, trasformato in un centro di smistamento degli aiuti visto che è impossibile raggiungere direttamente la città di Beira, per il crollo di un ponte e per l’inaccessibilità del suo porto.

I voli da Chimoio sono l’unica possibilità di far arrivare gli aiuti ai più di 600mila abitanti gravemente colpiti dal Ciclone Idai.

“Man mano che riusciamo a raggiungere le diverse aree colpite scopriamo nuove necessità urgenti, e la distribuzione dei generi di primo soccorso è fondamentale perché le famiglie possano utilizzare e conservare acqua pulita ed evitare le malattie, e possano ripararsi dalle piogge continue nelle zone alluvionate. È difficilissimo riuscire a raggiungere le comunità che sono rimaste isolate a causa del Ciclone, ma stiamo lavorando senza sosta per fare in modo che tutti i bambini e le loro famiglie ricevano gli aiuti necessari, e stiamo già trasportando i primi aiuti a Beira”, ha proseguito Pouw.

“Grazie al sostegno dei donatori in Italia e negli altri paesi stiamo riuscendo ad intervenire tempestivamente con gli aiuti, ma siamo solo all’inizio. Tutti in Mozambico cercano di fare ogni sforzo per salvare le vite in pericolo, ma c’è bisogno di più risorse per poter raggiungere tantissimi bambini e famiglie il cui futuro è a rischio”, ha concluso Pouw.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

In primo luogo, determinare quale modello considera più adatto per contare su, quindi decidere criticamente i risultati ottenuti.

Mai, ancora, a essere studiato per oro colato, e anche questo si riferisce a ogni prodotto cioè postato, non semplicemente per le stime simboliche.

La tecnologia che studia il tempo , come definito sopra, è chiamato meteorologia.

Uno di questi fronti perturbati inizia dall’isola per raggiungere le coste atlantiche del Portogallo, dove c’è una vasta zona alta pressione di notevoli proporzioni.

Protetta temperature, massime tra dieci e 15.

Centro: un po ‘di ispessimento irregolare in la prima mattina ma senza degno di nota tendenze, più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza varianti , massime fra 15 e 18.

Stabile temperature, massime tra 15 e undici. Sud: Stunning giornata di sole con cielo sereno o nuvoloso, per segnalare solo un velo non danneggiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*