Clima e meteo: riscaldamento globale confermato, febbraio 2019 quarto più caldo di sempre


immagine 1 articolo 57260

CRONACHE METEO: riguardo allo scorso mese di febbraio, secondo i dati del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), l’Ente che studia il tempo ed il clima sia in America che nel resto del mondo, il mese si è concluso con un’anomalia di temperatura di +0,79°C.

Dal 1880 ad oggi, il mese di febbraio 2019 si pone quindi al quarto posto nella classifica dei mesi più caldi, dopo i +1,21°C dell’anno 2016, i +0,97°C del 2017 ed i +0,89°C dell’anno 2015.

Ondata di caldo straordinaria travolge anche l’Alaska

Dal grafico osserviamo bene come il mese di febbraio si sia scaldato in modo notevole negli ultimi 100 anni, ed in particolare a partire dal 1980.

Riguarda le anomalie che si segnalano nelle varie zone del mondo, possiamo esaminarne un elenco:

Continua il meteo estremo in Nord America: caldo eccezionale a Seattle e Canada occidentale

Il Sud America ha avuto il suo quarto mese di febbraio più caldo nella sua storia.

L’Europa ha avuto il sesto mese di febbraio più caldo della sua storia, diverse località hanno raggiunto il proprio record con una temperatura superiore ai +20°.

Estremi meteo nel mondo: oltre 100 gradi di differenza tra luogo più caldo e più freddo

L’Alaska ha avuto il suo nono mese di febbraio più caldo a partire dal 1925.

La metà occidentale degli Stati Uniti avuto un febbraio molto freddo, mentre quella orientale è stata vicino alla media o lievemente superiore; gli Stati del Montana e del Nord Dakota hanno avuto il loro secondo febbraio più freddo di sempre.

Le città di Gerusalemme, in Israele, e di Amman, in Siria, hanno avuto nei giorni 27 e 28 febbraio più pioggia di quanto se ne vede normalmente in un mese, con diversi fenomeni alluvionali.

Nell’Artico, l’estensione del ghiaccio è stata di circa il 6% inferiore alla media trentennale, ponendosi al settimo posto come estensione minima a partire dal 1979, anno di inizio delle rilevazioni.

Anche in Antartide l’estensione del ghiaccio è stata inferiore alla norma del 13%, ed il mese di febbraio si è posto anch’esso al settimo posto nella classifica degli anni con estensione minima.

In Asia si sono alternati condizioni di freddo intenso e di caldo superiore alla norma; mediamente il mese di febbraio si è piazzato al 17º posto nella classifica dei più caldi in 110 anni di dati, appena dietro al febbraio 1914.

In Australia si è registrato il quarto febbraio più caldo di sempre a partire dal 1910.

Infine da segnalare il Tifone Wutip, che, con venti fino a 195 km/h, è stato il primo ciclone di categoria 5 registrato nell’emisfero settentrionale nel 2019.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto DOPPIO clicca qui

Per le SUPER PREVISIONI italiane confronto QUADRUPLO clicca qua

Per le previsioni meteo del globo clicca qui

Per le previsioni del tempo in Europa seleziona qui

Per le previsioni meteo in Italia passa qui

Per le previsioni del tempo della tua regione clicca qua

Per le previsioni del tempo in TV clicca qui

Per le previsioni sui mari clicca qua

Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Nel caso il meteorologo coinvolto è responsabile di il più popolare diffusione di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, tv set trasmissioni) crea a tipo di “sommario”, riassumendo la lingua migliore, anche utilizzando simbologie e mappe.

I principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche automatizzate al livello superficiale e dalle boe meteorologiche in mare.

Per tempo atmosferico intendiamo il complesso delle condizioni meteorologiche che si contraggono, il meno costoso lo strato dell’atmosfera, in un dato momento istante e in il luogo; per “momento” consideriamo un breve intervallo periodo di tempo, che è spesso un giorno o più giorni.

Per quanto riguarda le previsioni, si può immaginare, in una semplicistica ricerca, che tutto questa situazione si stia spingendo verso oriente e quindi a causa di frontiera su Atlantico si sta spostandoandando nella direzione Paesi europei , così come la vasta area di anticiclonica in Portogallo, si estende sopra Mediterraneo.

Venerdì plausibile ingresso di una nuova perturbazione con la probabilità di piogge.

Centro: un po ‘di ispessimento irregolare in la prima prima mattina ma senza degno di nota fenomeno , più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza varianti , massime tra 15 e 18.

Centro: Principalmente soleggiato, tranne alcuni sparsi ispessimenti che arrivano in Toscana con pioviggine locale nelle aree settentrionali industrie nella notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*