Clima, l’esperto Cnr: “Boom di emissione di CO2, il futuro del Pianeta è incerto”

la-meteo.it – previsioni del tempo in twitter

“Se le concentrazioni di CO2 continueranno ad aumentare cosi’ velocemente, il futuro sul nostro Pianeta sara’ incerto e potenzialmente molto pericoloso”. Lo ha detto Federico Fierli, climatologo dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr), commentando gli ultimo dati allarmanti diffusi dall’Organizzazione meteorologica mondiale.

“Le emissioni di CO2 – ha spiegato – non solo continuano ad aumentare, ma lo fanno con una certa accelerazione. In altre, parole aumentano a un ritmo molto forte e la cosa piu’ grave e’ che la CO2, essendo un gas ‘a lunga durata’, anche qualora potessimo ‘spegnere’ tutte le fonti di emissioni, continuerebbe ad aumentare per 15-20 anni”. Non ci sarebbero quindi soluzioni di efficacia immediata. I rischi di questo costante aumento, secondo l’esperto, sono gia’ sotto i nostri occhi.

“Quelli che oggi consideriamo fenomeni atmosferici anomali non saranno piu’ cosi’ anomali”, ha sottolineato Fierli. “Precipitazioni intense, come quelle avvenute a Livorno; ondate di calore con periodi di siccita’; ma anche uragani”, ha aggiunto. “L’aumento delle concentrazioni di CO2 ha gia’ portato a un aumento della temperatura globale. Un aumento – ha continuato Fierli – non uniforme. Ci sono luoghi, come nell’Artico, in cui questo aumento delle temperature ha un impatto piu’ evidente: il maggior scioglimento dei ghiacciai in estate e la formazione di ghiaccio sempre piu’ ridotta in inverno. Questo, anche se puo’ sembrare lontano da noi, ha conseguenze importanti come ad esempio l’aumento dei livelli del mare”.

Non si parla quindi solo di anomalie meteorologiche. “Le attuali proiezioni – ha dett Fierli – dicono che, con questo aumento delle concentrazioni di CO2, i livelli del mare potrebbero aumentare fino a 2 metri. Anche qualora aumentassero solo di un metro, potrebbero sparire intere aree costiere”. All’aumento allarmante della CO2, si aggiunge anche quello che riguarda altri inquinanti che hanno invece un impatto diretto sulla salute umana. “Come l’ozono e il black carbon”, ha detto Paolo Cristofanelli, responsabile dell’Osservatorio climatico italiano di Monte Cimone del Cnr. “Sappiamo che la mitigazione delle concentrazioni di questi inquinanti puo’ avere un duplice impatto: sui cambiamenti climatici e sulla qualita’ dell’aria”, ha aggiunto.

L’articolo Clima, l’esperto Cnr: “Boom di emissione di CO2, il futuro del Pianeta è incerto” sembra essere il primo su Meteo Web.

Clima, l’esperto Cnr: “Boom di emissione di CO2, il futuro del Pianeta è incerto”

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le previsioni meteo globali seleziona qui

Per le previsioni meteo europee clicca qui

Per le previsioni del tempo italiane seleziona qui

Per le previsioni meteo regionali seleziona qui

Per le previsioni in TV seleziona qui

Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui

Per l’altezza della neve passa qui

www.la-meteo.it

la-meteo.it

In meteorologia la previsione del tempo consiste nell’applicazione della scienza e della tecnologia con lo scopo di prevedere lo stato atmosferica in un tempo futuro ed in una ben determinata zona.
Oggigiorno per predire le condizioni future si utilizzano molto spesso modelli di previsione matematici. L’uomo è ancora richiesto per selezionare il miglior modello di previsione sul quale fondare la previsione stessa.
Oltre a questo il previsore deve tradurre i risultati dei modelli numerici in una predizione detagliata e semplice utilizzabile dalla gente comune

La eccezionale potenza di calcolo necessaria per calcolare le equazioni che governano l’atmosfera, l’errore intrinseco nel valutare le condizioni di partenza ed una conoscenza non completa dei eventi atmosferici implicano che le previsioni siano molto meno accurate quando aumenta l’intervallo di tempo della previsione.
Al contrario la previsione del tempo migliora quando si approssima l’evento.
L’uso della cosiddetta PREVISIONE PER INSIEMI e DEL CONSENSO tra i modelli matematici aiuta a RESTRINGERE L’ERRORE e a selezionare L’ESITO PIU’ PROBABILE.

Questo sito fa uso proprio questo metodo per avere LE MIGLIORI PREVISIONI DI INTERNET.
Per questo motivo vengono messi a confronto le migliori previsioni della rete e i migliori modelli numerici.
Dalla loro comparazione è possibile ottenere un livello di successo notevole sino a 3 giorni di distanza.

Si calcola una riuscita delle previsioni

–SINO AL 98% A 1 GIORNO DI DISTANZA
–FINO AL 92% A 2 GIORNI DI DISTANZA
–FINO AL 84% A 3 GIORNI DI DISTANZA

LA METEO – CONFRONTA LE MIGLIORI PREVISIONI DEL WEBClima, l’esperto Cnr: “Boom di emissione di CO2, il futuro del Pianeta è incerto”

I commenti sono chiusi.