CRONACA METEO: Italia nella morsa del cattivo tempo, si aggrava il bilancio delle vittime

  • Cronaca cattivo tempo: al già angoscioso bilancio delle malevole situazioni meteo si aggiungono altre vittime in Italia, dalla Valle d’Aosta a Roma.

    Cattivo tempo intenso in questi giorni in Italia da Nord a Sud: tantissimi i danni e purtroppo tante anche le vittime causate da le malevole situazioni meteo. Fonte: ecodibergamo.it

    Altre 5 vittime nella giornata di giovedì 01 novembre per il cattivo tempo in Italia

    Si aggrava il bilancio delle vittime dell’intensa ondata di cattivo tempo autunalle che sta caratterizzando la condizione meteo sull’Italia a cavallo fra ottobre e novembre. Già ne i giorni scorsi i forti rovesci e i nubifragi, uniti a i fortissimi venti e a le mareggiate, ho causato tantissimi danni da Nord a Sud, con frane, smottamenti, esaondazioni e maggiormente la caduta de gli alberi. Giusto gli alberi sono la causa principale delle fatalità occorse nella giornata di ieri, giovedì 01 novembre: molti di questi sono stati eliminati dal vento e si sono abbattuti su le auto. Due pensionati sono morti in Valle d’Aosta su la strada regionale per Gressoney, mentre in Valle Badia un uomo è morto cadendo dal tetto laddove stava riparando i danni causati dal cattivo tempo. Una vittima anche nel Lazio, con un ragazzo che ha perso il controllo de la sua auto per causa de la pioggia.

    Tantissimi danni in Italia successivamente nubifragi, vento e mareggiate: paesi isolati e migliaia ancora debolmente

    Oltre a le tante vittime provocate dal cattivo tempo, sono molti anche i danni provocati da le perturbazioni che si sono abbattute sull’Italia. In specifico Portofino rimane ancora isolata successivamente le mareggiate che hanno distrutto la strada: si raggiunge solo via mare e manca il gas. Anche Rapallo sta vivendo momenti difficili successivamente che una intensa mareggiata ha distrutto il porto: è rischio inquinamento giusto per le barche immerse o scagliate su gli scogli. Condizione critica anche in Veneto, una delle zone più colpita da queste malevole situazioni meteo: manca l’energia dell’elettricità nel bellunese, manca l’acqua accettabile nel Polesine e le strade sono interrotte su molti tratti per causa di alberi e detriti. In Trentino poi un milione e mezzo di m quadrati di alberi sono stati abbattuti dal vento e tantissimi sono i danni provocati da le frane e da gli smottamenti. A Roma sono bloccate talune osservatori de la urbana, mentre un aliscafo è finito con la banchina a Procida per il forte vento. Disagi anche a Palermo, con diverse auto bloccate ne i sottopassi allagati.

  • Fonte

    Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

    Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone DOPPIO clicca qua
    Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone QUADRUPLO clicca qua
    Per le previsioni meteo globali clicca qua
    Per le previsioni meteo in Europa clicca qua
    Per le previsioni meteo dell’italia clicca qua
    Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
    Per le previsioni meteo in TV clicca qua
    Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
    Per l’quota de la neve clicca qua

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Ti potrebbero interessare anche:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *