Curiosità: mangiare la neve è pericoloso?

Ad alcuni di voi sarà capitato di assaggiare la neve, mentre per alcuni bambini diventa un vero e proprio passatempo giocoso; esistono addirittura i ‘gelati di neve’, con relative numerose ricette. 

La neve nella sua forma più pura è ovviamente solo acqua, tuttavia sia durante la precipitazione che nel deposito al suolo può assorbire di tutto tra agenti chimici, batteri e particelle inquinanti; i primi due soprattutto dal suolo, le ultime durante la caduta dei fiocchi. La situazione peggiora esponenzialmente se la neve al suolo è depositata da oltre un giorno. Differente anche il caso in cui ci si trovi in una grande città o in campagna e altrettanto differenti le conseguenze: nel primo caso aumenta la probabilità che la neve assorba particelle inquinanti e polveri sottili ( più case, auto, persone, combustione ); nel secondo caso la neve potrebbe più facilmente essere esposta ad agenti chimici connessi alle attività agricole o ai batteri animali. 

Una persona in buona salute non ha in genere alcuna conseguenza a seguito dell’ingerimento della neve,  ma un soggetto sensibile o con immunità bassa potrebbe incorrere in fastidiosi effetti collaterali, quali febbre, diarrea o nausea ( il tutto va ovviamente contestualizzato nell’ambiente in cui ci si trova e alla quantità ingerita: in alta montagna la situazione è decisamente migliore che in città o in campagna ). Secondo Jennifer Johnson, del Mayo Clinic Health System, è stato riportato qualche caso di malessere in seguito all’ingerimento della neve. 

© 3B Meteo
Il meteo giornale di http://www.3bmeteo.com

I commenti sono chiusi.