CURIOSITÀ METEO: l’anno meteorologico e l’anno idrologico



Meteo invernale è iniziato. Il 1° dicembre si apre l’inverno meteorologico, ovvero quello caratterizzato dai 3 mesi statisticamente più freddi: dicembre, gennaio e febbraio. Si distingue dall’inverno astronomico, ovvero quello che va dal solstizio d’inverno all’equinozio di primavera.
Non tutti forse sanno che esiste anche un anno meteorologico. Esso si apre dal 1° dicembre di un anno, sino al 30 novembre dell’anno appresso.

Perché questa scelta? È pura comodità, poiché in questo maniera nell’anno meteorologico si racchiude anche l’inverno meteorologico, che altrimenti sarebbe spezzato in due anni diversi, in maniera da semplificare i dati di ogni stagione.

Oltre questo, esiste anche l’anno idrologico, che va dal 1° ottobre al 30 settembre dell’anno appresso. La motivazione di questa scelta è perché, in generale, a settembre finisce il periodo di ritiro dei ghiacciai, ovvero l’ablazione, e riprendono le nevicate a altezze medio-alte.

L’anno idrologico, detto nivologico per le alte altezze, viene fatto cominciare in un periodo ideale per le nevicate, terminando a la fine dei caldi estivi. Esso è utile per vedere quanta massa glaciale si è persa.


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*