Ecatombe di alberi su altopiano vicentino: 300.000 abbattuti dal vento, “come in guerra”

Il vento ha distrutto oltre 300 mila alberi sull’altopiano di Asiago. “Come nella grande guerra”. Video a fine pagina

Il fronte atlantica che ha colpito l’Italia ne i giorni scorsi è sicuramente una delle più forti de gli ultimi anni. Abbiamo parlato a lungo, mediante molti articoli, dei danni causati maggiormente dal vento, su e zone del territorio italiano. Vento generato dalla bassa pressione estremamente avvallata che si è instaurata sul Mediterraneo, favorendo raffiche di scirocco prossime o addirittura maggiori a i 150 chilometri/h.

Il vento è giusto la causa de la devastazione di ampie porzioni di boschi in Veneto e in Trentino Alto Adige, tra le zone più colpite da questa eccezionale ondata di brutto tempo. Secondo gli ultimi aggiornamenti e in base a le verifiche effettuate nelle ultime ore, si tratta di una vera ecatombe per i boschi dell’altopiano vicentino.

I danni sarebbero comparabili solo a quanto avvenne con la Grande Guerra: 300 mila, si ritiene, gli alberi schiantatisi a terra o spezzati. Il 10% del patrimonio boschivo altopianese. La devastazione avrà ripercussioni economiche – su le casse civili e su le ditte di legname – e ambientali per come minimo un decennio. Dal limite orientale dell’Altopiano con Marcesina sino a la area de la Valle d’Assa i boschi portano i segni delle raffiche di vento che hanno flagellato l’Altopiano tra Domenica e Lunedì.

«La piana di Marcesina non c’è più – è il commento del bule di Enego, Ivo Boscardin, sconvolto – Stiamo parlando di oltre mille ettari di boschi andati pienamente distrutti. I danni all’ecosistema sono incalcolabili. Nemmeno la guerra ha ridotto Marcesina così». In Valle d’Assa, lungo la strada provinciale per Trento, la foresta è letteralmente piegata su se medesima. Medesima strage nella area delle Melette, tutt’dintorno a la osservatorio sciistica e anche verso i boschi di Foza. «Scene da bomba atomica – racconta l’assessore al patrimonio di Asiago, Diego Rigoni – Sono stati vanificati cent’anni di ricostruzione boschiva e pianificazione forestale».

Impressionanti le immagini che vi mostriamo, che rimarcano l’eccezionalità de la perturbazione giunta su la nostra penisola.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO dell’italia paragone QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni del tempo globali clicca qua
Per le previsioni del tempo d’Europa clicca qua
Per le previsioni del tempo dell’italia clicca qua
Per le previsioni del tempo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni del tempo televisive clicca qua
Per le previsioni del tempo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*