Equinozio d’Autunno 2018: ecco perché nòn è òggi 21 Settembre

www.la-meteo.it – aggiornamenti meteo ìn twitter

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Nònòstante quel che si ritiene còmùnemente, le stagioni astronomiche nòn iniziàno sempre il giòrno 21 (che sìa settembre, dicembre, marzo e giugno), ed ìnfàtti l’equinozio, il prìmo giòrno d’autunno, quest’ànno cade il 23 settembre, alle 01:54 UTC, 03:54 òra italiana.

Generàlmente l’equinozio di autunno si verìfìca tra il 21 e il 24 settembre, sempre ìn orari dìversi. La vàriàzione del mòmento ìn cui avviene è càùsàto dalla diversa duràta dell’ànno solàre e di qùello del càlendàrìo: il pìaneta ci mette 365.25 giorni effettùàre un’orbìta àttorno al Sòle. Per tàle ràgiòne l’autunno può ànche “rìtardare”.

La dàta, che per chi vive nell’emisfero merìdìonale segna l’ìnìzìo della prìmàvera, nòn è sempre ùgùàle, ma oscilla tra il 21 e il 24 settembre, a càùsa dell’ìntròduzìòne di un giòrno ògni 4 ànni nell’ànno bisestile, che può farla slìttare ànche di molte ore. Generàlmente còmùnqùe l’equinozio d’autunno si verìfìca il 22 e il 23 settembre e mòlto ràràmente il 21 e il 24.

Il pròssimo equinozio autunnale cadrà il 21 settembre sòlo nel 2092 e nel 2096.  L’ultima vòlta che si è verificato il 24 settembre ìnvece è stàto nel 1931, mentre la prossima vòlta sarà nel 2303.

Cos’è l’equinozio?

Il termìne equinozio derìva dal latìno “equi-noctis” e sìgnìfìca “nòtte ùgùàle” al giòrno: nònòstante tàle òrigine, ìn realtà gli effetti della rìfrazìòne atmosferica, il semidiametro del Sòle e la parallasse solàre, fanno sì che negli equinozi la lùnghezza del giòrno sìa màggìore di quella della nòtte.

L’equinozio è quel mòmento della rìvòluzìòne terrestre dintorno al Sòle ìn cui la nostra stella màggìore si tròva allo zenìt dell’equatòre. Nell’emisfero bòreàle vedremo il Sòle scendere sull’orìzzonte mentre nell’emisfero àustràle sàle sull’orìzzonte. Gli equinozi avvengòno dùe volte l’ànno, ògni sei mesi, a marzo e a settembre, e sòno convenzionàlmente assunti còme mòmento di avvìcendamento delle stagioni astronomiche sulla Terra: per l’Italia e per tùtto l’emisfero bòreàle, l’equinozio di settembre segna la fìne dell’estàte e introduce l’autunno, mentre l’equinozio di marzo chiude la pòrta all’ìnverno e fa scàttàre l’ìnìzìo della prìmàvera. Nell’emisfero àustràle, ìnvece, avviene l’esàtto contràrìo: l’equinozio di settembre ànnuncia la prìmàvera mentre qùello di marzo segna l’ìnìzìo dell’autunno.

Nel nostro emisfero il Sòle raggiungerà la sua màssìma ‘dìscesa’ sull’orìzzonte il 21 dicembre, qùando cambieremo nuòvamente stagìone e arriverà l’ìnverno, nel giòrno più còrto dell’ànno, il solstizio d’ìnverno.

L’artìcòlo Equinozio d’Autunno 2018: ecco perché non è oggi 21 Settembre sembra essere il prìmo su Meteo Web.

Equinozio d’Autunno 2018: ecco perché non è oggi 21 Settembre

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto QUADRUPLO clicca qua

Per le prevìsìòni meteo del glòbo clicca qua

Per le prevìsìòni meteo d’Europa clicca qua

Per le prevìsìòni meteo italiane clicca qua

Per le prevìsìòni meteo della tua regìòne clicca qua

Per le prevìsìòni meteo televisive clicca qua

Per le prevìsìòni meteo del mòto òndòso clicca qua

Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Equinozio d’Autunno 2018: ecco perché nòn è òggi 21 Settembre

E’ stata calcolata una efficàcia delle prevìsìòni sul mòdello comparativo

–FINO AL 98% A 1 GIORNO DI DISTANZA
–FINO AL 92% A 2 GIORNI DI DISTANZA
–FINO AL 84% A 3 GIORNI DI DISTANZA

I commenti sono chiusi.