Evoluzione meteo: metà mese, CICLONE SETTEMBRINO nel Mediterraneo


immagine 1 articolo 51735

L’evoluzione prospettata dal Centro Meteo americano, da cui continuano a pervenire conferme, per metà mese appare scioccante.

Non troviamo altra definizione se non questa da le previsioni che emergono per metà mese, considerando che saremo a metà Luglio, ovvero quel periodo dell’anno che nel Mediterraneo del centro e occidentale dovrebbero essere caratterizzato dal costante bel tempo, senza intemperie come quelle tracciate dai super calcolatori.

Sempre secondo il centro meteo americano, una zona di bassa pressione dovrebbe formarsi, sul finire de la prossima settimana proveniente nel Golfo di Biscaglia, e intensificarsi sensibilmente nel Mare Mediterraneo occidentale, laddove avrebbe genesi una avvallata area ciclonica, foriera non di brevi forti rovesci, bensì di acuto cattivo tempo di stampo di inizio autunno, riscontrabile in Settembre, e neppure nel corso di quel periodo successivamente Ferragosto chiamato Rottura dell’Estate.

Vi narriamo de la linea di tendenza prospettata dal modello esatto americano, non sono le nostre previsioni.

Trattandosi di tendenze oltre i 5 giorni di previsioni, in un contesto che per grande parte d’Italia dovrebbe essere dominato dal bel tempo, preferiamo avere conferma di questa previsione, che eppure non è “fantameteo”, bensì previsioni a neppure una settimana di lontananza, emesse nel 2018, in un’epoca nella quale la meteorologia ha raggiunto elevati standard di affidabilità.

La eventualità percentuale che un evento del genere si possa realizzare non è determinabile. Siamo in quel periodo dell’anno che dal opinione climatico dovrebbe essere caratterizzato dal bel tempo. Addirittura, la metà del mese vedeva nel passato periodiche irruzioni di caldo. Perciò una previsione come quella di cui parliamo è senz’altro fortemente atipica, e incontra riscontro addirittura nel 2002, quando diverse zone cicloniche interessarono l’Italia nel corso di la stagione estiva.

In fin dei conti, l’Estate 2018, continuerà a mostrare quella variabilità che l’ha contraddistinta sin dai suoi albori, quando già in Giugno abbiamo osservato un’alternanza praticamente costante i periodi di bel tempo ad acute raffiche di forti rovesci.

Ma quello prospettato per metà mese, se confermato andrebbe oltre quella che è una breve burrasca estiva. Appunto, il centro meteo americano prevede la formazione di un area ciclonica che transiterebbe nel Mediterraneo, dalla Corsica verso l’Italia del centro, e sarebbe foriero di forti raffiche di vento, forti rovesci, che in un contesto di temperature estive e mari più caldi de la media potrebbero assumere forte impeto, caratteristica ormai non inconsueta nelle ultime estati, e di cui abbiamo ampiamente parlato in questo periodo.

Ma ancora, proiezioni meteo a più lungo termine, sempre da confermare e del centro meteo americano, prospettano un’evoluzione tutt’altro che estiva: appunto un altro area di bassa pressione con annessa perturbazione, potrebbe interessare l’Italia.

E in tutto questo ci sarebbe un’aggravante: farebbe caldo, ci sarebbe molta umidità, e dunque energia che alimenterebbe i fronti perturbati.

In fin dei conti, se le previsioni del centro meteo americano saranno confermate, abbiamo un periodo che sarebbe indiscutibilmente atipico, e tutt’altro che caratteristico dell’Estate mediterranea.

LINK spedito a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone QUADRUPLO clicca qua

Per le previsioni del tempo del globo clicca qua

Per le previsioni del tempo in Europa clicca qua

Per le previsioni del tempo dell’italia clicca qua

Per le previsioni del tempo de la tua regione clicca qua

Per le previsioni del tempo in TV clicca qua

Per le previsioni del tempo del moto ondoso clicca qua

Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*