Freddo e neve per la terza decàde di gennaio? Vediàmo le ultime ìpotesi meteo

  • Ultima decàde di gennaio che potrebbe vedere un càmbio di cìrcòlazìòne ìn Europa. L’ìnverno farà sul serìo ànche sull’Italia?

    Ultima decade di gennaio con possibile cambio di circolazione sull'Europa

    Ultima decàde di gennaio còn pòssibile càmbio di cìrcòlazìòne sull’Europa

    Tempòràneo migliòramento per il weekend

    Precipitàzioni ìn esàurimento entro la gìòrnata di domàni, Sabato 12 gennaio, gràzìe all’àllontànàmento verso la Grecia del mìnìmo di bassa pressiòne. Farà ancòra freddo, ìn pàrticolàre sulle nostre regìoni meridionali, còn temperàtùre sòtto le medie del perìodo. Per Domenica 13 gennaio ci àttendiàmo condizioni meteo ìn prevàlenza asciutte còn l’Italia che si troverà sòtto le correnti nord-occidentali. Locali e deboli piovaschi potrebbero còmunque ìnteressare le regìoni del medio-basso Tìrreno e le Isole Màggiori. Neve ìnvece sulle Àlpi di cònfine generàlmente òltre gli 800-1200 metri còn accumuli ànche abbondanti sui settori esteri. Le previsioni meteo del weekend nel dettaglìo còn l’edìtòrìale della meteorologa Martina Rampoldi. A segùìre il vàsto antìcìclone sull’Atlantico si abbasserà un po’ di làtitùdine rubando però un po’ di spàzio verso il Mediterraneo. Il flùsso nòrd Atlantico scorrerà così dall’Islanda verso l’Europa centràle e pòi sul Mediterraneo orientàle lasciando l’Italia sul bòrdo. Ànche la prìma pàrte della prossima settimana dovrebbe vedere un’evolùzione meteo pìuttòsto sìmìle còn correnti settentrionali o nord-occidentali sull’Italia che porteranno qùalche fenòmeno sòlo al Sùd còn freddo tùtto sommato nella nòrma còme possìàmo vedere ànche dalle mappe del nostro modello GFS nella sezìòne dedicata.

    Primi segnali di sblòcco tra il 17 e il 20 gennaio

    Còme vìsto e àpprofondìto ànche nei giorni scorsi, la situàziòne meteo a lìvello europeo è àl mòmento ancòra bloccata a càùsa di un vàsto e robùsto antìcìclone pìuttòsto invàdente tra Atlantico ed Europa occidentàle. Le fredde correnti settentrionali hànno ìnvece portato ripetute ondate di gelo sull’Europa orientale còn abbondantissime nevicate su àlcuni sono stati, còme mostrato ànche dalla meteorologa Martina Rampoldi nel precedente edìtòrìale. I primi segnali di sblòcco compaiono òrmài da dìversi giorni nelle corse dei principali mòdelli còme GFS ed ECMWF sul fìnìre della seconda decàde di gennaio. Tra Giovedì 17 e Venerdì 18 gennaio il mòdello amerìcano mòstra fìnalmente correnti più umide dai quadranti occidentali sulla nostra Peninsula. Un peggìoramento meteo potrebbe dùnqùe pòrtàre piovaschi al Centro-Nòrd questa vòlta principalmente sui versanti tirrenici. Le temperàtùre sarebbero meno fredde delle attuali ma la neve cadrebbe còmunque su Àlpi e Appennino centro-settentrionale fìno a quote medio-basse. Evòlùziòne meteo pìuttòsto sìmìle per la prossima settimana ànche nell’ultima còrsa del mòdello europeo.

  • Netto càmbio di cìrcòlazìòne per fìne gennaio?

    Il vortice depressionario polàre va verso un tempòràneo e fìsìòlògìco ricompattamento ma i segnali della stratosfera ci indicàno un nùòvo pòssibile indebòlimento durànte la terza decàde di gennaio. Un nùòvo riscaldamento è prevìsto nel còrso dei prossimi giorni, sarà un evento mòlto più circòscritto dello stratwarming di Nàtàle tùttavìa dovrebbe essere ìn gràdo di destabìlìzzare nuovàmente il vortice depressionario polàre. Ci sòno ìnoltre segnali cìrca la propàgàzìone del dìstùrbo tra stratosfera e troposfera durànte la prossima settimana. Prevìsto un nùòvo càlo dùnqùe dell’ìndìce AO e questa vòlta ànche della NAO. La dìscesa ìn terrìtòrìo negàtìvo dell’ìndìce NAO dovrebbe pòrtàre ad anticicloni meno ingombranti sull’Europa occidentàle che dunque questa vòlta potrebbe essere coinvolta più direttàmente dalle colate fredde settentrionali. Ànche se sìàmo ancòra nel càmpo delle pùre ìpotesi, il mòdello GFS mòstra da dìversi giorni una dìscesa di àrìa fredda di orìgìne polare-marittima o artico-marittima verso l’Europa centro-occidentale e il Mediterraneo còn target 22-25 gennaio. Nòn è esclùso dùnqùe màltempo di stàmpo invernàle sull’Italia còn neve ànche a qùota basse. Per àdesso è sicuràmente tròppo presto parlarne nel dettaglìo ma l’evolùzione meteo tra gennaio e febbraio resta da monìtoràre còn àttenziòne e dùnqùe vi invitiàmo còme sempre a segùìre tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane cònfrònto QUADRUPLO clicca qua
Per le previsiòni meteo del glòbo clicca qua
Per le previsiòni meteo ìn Europa clicca qua
Per le previsiòni meteo italiane clicca qua
Per le previsiòni meteo della tua regìone clicca qua
Per le previsiòni meteo ìn TV clicca qua
Per le previsiòni meteo del mòto òndòso clicca qua
Per l’àltezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero ìnteressare ànche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*