Il riscaldamento dell’Artico porterebbe siccità a medie latitudini


immagine 1 articolo 57868

Il riscaldamento che negli ultimi decenni sta interessando l’Artico potrebbe provocare siccità sempre più gravi a latitudini temperate. Non siamo noi a dirlo, chiaramente, bensì uno studio scientifico pubblicato su Nature e condotto da ricercatori del Dipartimento di geologia e geofisica dell’Università del Wyoming.

La spiegazione di questo schema evolutivo è che il riscaldamento artico genera un gradiente termico maggiore tra i tropici e i poli, con effetti sulla distribuzione delle piogge alle medie latitudini che in tal modo diventano insufficienti. Tra l’altro tali effetti sono già stati dimostrati da studi prcedenti, studis che hanno evidenziato come il cosiddetto “Jet Stream” si stia indebolendo.

Secondo Bryan Shuman e il suo team di ricerca il cambiamento nel tipo di circolazione atmosferica fa sì che a medie latitudini diventino sempre più frequenti gli anticicloni subtropicali.

Lo studio si è concentrato anche su altri periodi storici durante i quali le temperature sono cambiate similmente a quanto sta avvenendo ultimamente (soprattutto il riscaldamento artico) ed è stato confutato che le medie latitudini tendono a soffrire gravi periodi di siccità.

I dati rilevati hanno consentito di stabilire che il Circolo Polare Artico e più in generale le alte latitudini si stanno riscaldando con dei tassi nell’ordine del doppio della media mondiale, diminuendo in tal modo il gradiente di temperatura tra l’Equatore e il Polo. Un periodo simile da questo punto di vista è stato l’Olocene.

L’analisi della temperatura dell’Olocene e le conseguenze che ha avuto sul pianeta hanno portato i ricercatori a pensare che il futuro potrebbe essere simile.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto DOPPIO seleziona qui

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto QUADRUPLO seleziona qui

Per le previsioni del tempo globali seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Europa seleziona qui

Per le previsioni in Italia clicca qui

Per le previsioni meteo regionali passa qui

Per le previsioni TV seleziona qui

Per le previsioni meteo sui mari seleziona qui

Per l’altezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

In primo luogo, scegliere quale modello considera più appropriato per contare su, quindi decidere criticamente i risultati.

Tutto accade automaticamente, è vero, ma il dispositivo è stato già stato addebitato con interpretando dati e risultati come ogni volta noi lavoriamo manualmente, quello è come avremmo fatto .

Previsioni previsioni sono create da raccogliendo dati quantitativi su lo stato corrente dell’atmosfera e usando tecnici comprensione dei processi atmosferici per proiettare come evolverà l’atmosfera.

Uno di questi fronti inizia dall’isola per giungere le coste atlantiche del Portogallo, dove esiste una vasta zona alta pressione di grandi proporzioni.

Centro: nuvole irregolari in Toscana con alcune piogge nelle zone settentrionali, prevalentemente soleggiate o cupo in altre regioni.

Dopodomani Martedì 10 Giugno

Fissa temperature, massime tra 12 e sedici. Sud: Stunning giornata di sole con cielo sereno o nuvoloso, per segnalare solo un velo non danneggiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*