Impressionante tornado, al buio, travolge il casertano: danni fenomenali e tanti feriti, certi gravi [VIDEO]

Danni corposi e tanti feriti nel casertano successivamente il tornado di ieri prima serata. Evento estremo e storico per la area.

Continuano a giungere immagini e video impressionanti del tornado che ieri prima serata, successivamente le 19.20, si è abbattuto nel casertano. Ve ne abbiamo parlato ieri, ma  gli ultimi aggiornamenti parlano di un numero veramente alto di feriti : 15 attualmente, di cui 4 in gravi situazioni successivamente essere stati travolti dal tornado. 

Pronto soccorso di Caserta preso d’assalto ieri : il tornado ha provocando gravi danni e feriti fra la area sud di Caserta, San Nicola la Strada, Capodrise, Maddaloni, Recale e Marcianise. In specifico la maggior parte dei feriti sono stati recuperati nelle auto letteralmente scaraventate via dai venti ardenti del tornado. Addirittura il tornado è in grado di ribaltare e scaraventare via fenomenali camion, devastare una assetto del Burger King e demolire i balconi di certe abitazioni.

Abbondanti gli alberi eradicati lungo tutto il tragitto del tornado (lungo diverse centinaia di m). Danni fenomenali sono stati registrati anche al distributore di benzina dell’Agip con danni a la tettoia ed a gli erogatori di carburante.

A giudicare dai danni potremmo ipotizzare il raggiungimento del livello EF2 su la scala Fujita.

 

se non visualizzi il video, clicca qua >>>

 

 

FENOMENO RARO ED ESTREMO

 

Per la Campania sicuramente parliamo di un evento eccezionale e principalmente estremo : mai prima d’ora ci era capitato di commentare un tornado nel casertano e anche andando all’indietro nel tempo difficilmente potremo trovare episodi di questa portata.

L’altro elemento inquietante che ha caratterizzato questo tornado è l’ora nella quale si è verificato : raramente in Italia si sono sviluppati tornado in orario di sera poichè spesso e volentieri sfruttano l’energia del Sole nelle ore pomeridiane per potersi formare. Eppure questo è un elemento “di superficie” e sappiamo bene che i due elementi capitali per la formazione di un tornado sono il wind shear perpendicolare (ovvero la diversificazione de la direzione del vento con l’aumentare dell’altitudine) e la convezione (l’instabilità burrascosa).

 

Il tornado si è formato in seno ad una piccolissima ma fortissima cella burrascosa che in breve tempo è riuscita a diventare una “supercella” giusto nell’entroterra campano, a sud di Caserta. Molto probabilmente la causa che ha furioso “l’upgrade” in supercella e la formazione del tornado è il wind shear ne i bassi strati dell’atmosfera, accentuato dall’orografia del territorio. Ovvero la diversificazione de la direzione del vento via via che che la quota aumentava è in grado di dare la giusta rotazione al temporale, favorendo la formazione del tornado. Un altro elemento che potrebbe aver inciso su la sua formazione potrebbe essere stata la contemporanea presenza di una sacca d’aria molto umida presente al suolo fra le colline poste dietro Caserta (risucchiata verso il temporale) e di una corrente d’aria estremamente secca (dry intrusion) proveniente dalla stratosfera (risucchiata dall’alto verso il basso, nel cuore del temporale, grazie a la divergenza delle masse d’aria a oltre 7000/8000 m di quota). 

Purtroppo siamo davanti a eventi analizzabili solo a posteriori, totalmente imprevedibili con l’attuale tecnologia. Discorso diverso per i tornado estivi e pomeridiani, laddove ci sono maggiori elementi a disposizione per poter fornire una previsione quandanche molto grossolana.

 

 

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia paragone DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia paragone QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo del globo passa qui
Per le previsioni del tempo in Europa passa qui
Per le previsioni del tempo in Italia passa qui
Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
Per le previsioni del tempo in TV passa qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
Per l’quota de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*