Irruzione artica sull’Italia, nevica fino in collina! A breve tracollo termico anche al sud

Una forte ondata di maltempo di stampo artico sta sferzando la nostra penisola ed in particolar modo le regioni centro-settentrionali dove, nella serata di ieri e nelle ore notturne, si sono abbattute raffiche di vento davvero impetuose. La Bora e i venti di Foehn hanno raggiunto anche i 100 km/h, causando danni importanti dal Piemonte al Friuli.

Oltre i forti venti sono giunti anche temporali, conditi da tuoni e grandinate tipiche del mese primaverile : colpite principalmente Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Marche. 

Ora la perturbazione sta coinvolgendo gran parte del centro Italia, mentre al nord avanza gradualmente il miglioramento, seppur persistono raffiche di vento a tratti impetuose. 

Nel corso della giornata di oggi, 26 marzo 2019, assisteremo ad un graduale peggioramento del tempo su buona parte del sud Italia : nubi in aumento dalla tarda mattina su Puglia, Basilicata e Campania, in serata anche su Calabria e Sicilia. Ci aspettiamo rovesci e locali temporali su Sardegna, Campania, Puglia e Basilicata mentre sul resto del sud i fenomeni potrebbero giungere solo nella giornata di mercoledì.

Al centro Italia avremo ancora piogge, almeno sino a stasera, su Abruzzo, Molise e zone interne di Lazio e Umbria, mentre andrà gradualmente migliorando su Marche e Toscana nel corso della giornata. Entro il pomeriggio splenderà il Sole su tutto il nord Italia.

NEVE IN APPENNINO 

I fiocchi di neve scenderanno sin verso i 500-600 metri di quota sull’Appennino centrale, specie su Abruzzo e Molise dove ci aspettiamo anche qualche centimetro di accumulo. Quote più alte per Campania, Basilicata, Sardegna e Puglia, dove nevicherà oltre i 900/1000 metri.  

VENTI INTENSI AL CENTRO-SUD 

La bora sferzerà le regioni centrali con raffiche a tratti superiori agli 80-90 km/h (Abruzzo, Marche e Umbria le regioni più a rischio). Venti in rinforzo dal pomeriggio e soprattutto in serata anche al sud. Ancora raffiche sostenute sull’arco alpino e sull’alto Adriatico.

Con l’avanzata dell’aria fredda verso sud, avremo un sensibile calo delle temperature, anche di oltre 10-13°C : stamattina registriamo ancora temperature tra i 15 e i 20°C sul Meridione, ma entro il pomeriggio potranno già calare sin verso i 10-12°C specie su Puglia, Campania e Basilicata. Su Calabria e Sicilia il calo termico sarà più marcato nella giornata di domani.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni globali clicca qui
Per le previsioni del tempo europee clicca qua
Per le previsioni italiane clicca qua
Per le previsioni regionali clicca qua
Per le previsioni meteo televisive seleziona qui
Per le previsioni meteo sui mari clicca qui
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Molti siti Web forniscono cartine grafiche con molti parametri fra cui pressione precipitazioni ecc…

Dati satellitari meteorologici è utilizzato in aree dove i dati tradizionali risorse non sono disponibili.

La ricerca che studia gli elementi , come definito sopra, è chiamato meteorologia.

Per quanto riguarda le previsioni, si può immaginare, in una semplicistica valutazione , che tutto questo esempio si stia spingendo verso est e quindi a causa di frontiera su Atlantico si sta muovendo nella direzione Paesi europei , così come la vasta area di alta pressione in Portogallo, si estende sul Mediterraneo.

Stabile temperature, massime tra undici e 11.

Centro: un po ‘di ispessimento insolito in la prima mattina ma senza degno di nota fenomeno , più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza versioni, massime fra 15 e 18.

Centro: Generalmente soleggiato, tranne alcuni sparsi ispessimenti che arrivano in Toscana con pioviggine locale nelle aree settentrionali industrie nella notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*