Italia, eccezionali danni economici da brutto tempo



L’eccezionale ondata di brutto tempo che sta investendo l’Italia sta avendo ripercussioni economiche devastanti. Meteo estremo o no, annualmente è la medesima narrazione: paura, disagi, vittime.

C’è chi sostiene che tutto questo potrebbe essere evitato con la prevenzione, ci viceversa che dovremo abituarci a situazioni meteo climatiche peggio. Riscaldamento globale, ciclicità del tempo, chi lo sa. Quel che sappiamo è che puntualmente, annualmente e in ogni stagione, vanno contabilizzati danni economici fenomenali. Quest’anno addirittura eccezionali, forse record.

La stima non è ancora conclusa, perché il brutto tempo non è ancora terminato e perché vista l’entità e la diffusione ci vorrà del tempo. Ma si parla di danni incalcolabili all’agricoltura (principalmente per colpa delle grandinate, del vento e dell’asfissia radicale provocata dai terreni ricolmi d’acqua) e si parla di danni di collegamenti importanti. Pensate a le frane, pensate a le buche o ancor peggio a i cedimenti stradali. Danni che richiedono interventi specifici, estremamente costosi.

Le stime, probabilmente, ci consegneranno danni per decine di milioni di euro. Aree che chiederanno lo stato di calamità naturale (certe lo hanno già fatto) e che dunque avranno necessità di aiuti economici da parte dello Stato. Il tutto andrà contabilizzato in bilancio e di questi tempi non è che sia così facile. Ma sul meteo non ci si può far nulla, bisogna prenderne atto e magari – così come sostengono gli esperti – spendere un po’ di soldi in prevenzione. Il risparmio sarebbe certamente significativo.


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*