La linea di tendenza sino a fine NOVEMBRE: invernata noto?

Riecco l’illusione dell’inverno ad un passo, dell’inverno facile, dell’inverno di neve

Annualmente nella parte del centro e finale del mese di novembre compare su le carte l’alta pressione scandinavo, primo tassello per costruire fasi invernali a le basse latitudini, sia perché vengono deviate verso sud i sistemi frontali dell’atlantico, sia perché rientra da est aria progressivamente più fredda. Dall’interazione di queste due masse d’aria derivano eventi perturbati per il nostro Paese, di stampo invernale e con nevicate a altezze basse su certune zone.
 
Anche quest’anno all’improvviso le carte evidenziano la possibilità che nella terza decade di novembre l’alta pressione migri verso nord, favorendo appunto l’ingresso di aria fredda da est e delle depressioni dell’atlantico da ovest.

Si tratta certamente di carte a lungo termine ma che possiamo giudicare credibili principalmente per merito del supporto de la statistica, che parla molto chiaro a tal proposito: ne gli ultimi anni sul finire di novembre e ne i primi giorni di dicembre questo schema barico è comparso reiteratamente, per poi lasciare il posto ad una condizione nuovamente autunnale.

Perché? E’ semplice: subito successivamente il vortice depressionario polare si inseriva prepotente da ovest e spazzava via ogni traccia di alta pressione e dunque di inverno dal Continente per qualche settimana, colpo di una simbiosi, di un accoppiamento fra il vortice depressionario polare stratosferico e quello troposferico: il risultato sono correnti fortissime da ovest, in grado di cancellare ogni schema barico anteriore e le situazioni invernali associate.

Succederà così anche quest’anno? La terza decade di novembre pare ormai un “classico” e dunque ha discrete chances di successo; viceversa l’accelerata del vortice depressionario polare e dunque de la mitezza occidentale è caratteristica del periodo natalizio, quando la corrente a getto solitamente corre all’impazzata; quello che vogliamo dire è che l’anticipo a la prima decade di dicembre potrebbe anche saltare, dunque ci sono discrete possibilità di preservare le possibili situazioni invernali per lo meno per un po’.

IN SINTESI
-Alta pressione in arrivo da lunedì 12 a domenica 18 novembre con tempo buono, eccezion fatta per le nebbie, l’inversione di termica e la stagnazione dell’aria (che favorisce inquinamento) 

-Peggioramento nella terza decade del mese con interazione di aria fredda con aria temperato atlantica e conseguenze perturbate anche invernali.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo del globo passa qui
Per le previsioni del tempo in Europa passa qui
Per le previsioni del tempo dell’italia passa qui
Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
Per le previsioni del tempo televisive passa qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
Per l’quota de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*