La violenta tempesta si sta per abbattere su molte regioni italiane, Protezione Civile diffonde il comunicato. Lista zone colpite

La violenta tempesta si sta per abbattere su molte regioni italiane, Protezione Civile diffonde il comunicato. Lista zone colpite

  • Nuovo peggioramento meteo in vista al Centro-Nord

    Dopo le giornate di festa di Pasqua e Pasquetta – trascorse in molte zone d’Italia con l’ombrello – il maltempo continua a non dare tregua alla nostra Penisola, con alcune regioni che vivranno un ulteriore peggioramento delle condizioni climatiche a partire dalle prossime ore. Le zone maggiormente interessate dal maltempo saranno quelle del Centro-Nord e di seguito potrete leggere maggiori dettagli attraverso il bollettino pubblicato dalla Protezione Civile.

    Vasta area depressionaria sta convogliando sull’Italia

    Secondo quanto riportato dal bollettino meteo emesso dalla Protezione Civile, la vasta area depressionaria, posizionata sul Mediterraneo occidentale, convoglia sull’Italia flussi umidi ed instabili responsabili, oltre che dell’intensificazione del vento, anche dell’incremento delle precipitazioni, sotto forma di rovescio o temporale, sulle regioni settentrionali e sulla Toscana.

    La Protezione Civile dirama un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse

    Il bollettino meteo pubblicato dalla Protezione Civile sottolinea che sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

  • Protezione Civile, allerta gialla su diverse regioni del Centro e del Nord italia

    L’avviso diramato dalla Protezione Civile prevede dalle prime ore di domani, martedì 23 aprile, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle D’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.
    Sulla base dei fenomeni previsti, dunque è stata valutata per la giornata di domani, martedì 23 aprile, allerta gialla sulla Liguria, su gran parte di Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna, su alcuni bacini del Veneto e della Toscana e sull’intero territorio di Umbria e Lazio.
    Va ricordato, inoltre, che il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia viene aggiornato ogni giorno dalla Protezione Civile sulla base delle previsioni e dell’evolversi dei fenomeni. Inoltre, risulta disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da seguire nel caso in cui si dovessero verificare delle condizioni di forte maltempo.

  • Polvere dal SAHARA: in arrivo un carico di ‘sabbia’ con il peggioramento meteo

Iscriviti alla nostra newsletter

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto DOPPIO clicca qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni del tempo del globo clicca qua
Per le previsioni del tempo in Europa passa qui
Per le previsioni del tempo nazionali passa qui
Per le previsioni meteo della tua regione seleziona qui
Per le previsioni in TV clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso passa qui
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

In primo luogo, scegliere quale modello considera più appropriato per contare su, quindi determinare criticamente i risultati ottenuti.

I principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche automatiche al livello superficiale e dalle boe meteorologiche in mare.

Qualsiasi momento definendo i parametri variabili nel campo meteorologico, dovremmo per prima cosa ricordare che ce ne sono molti può verificare un corretto previsioni del tempo.

Per quanto riguarda le previsioni, si può intuire, in una semplicistica analisi , che tutto questa situazione si stia muovendo nella direzione oriente e quindi accreditato frontiera su Atlantico si sta spostandoandando nel verso Paesi europei , così come la vasta area di alta pressione in Portogallo, si estende sopra Mediterraneo.

Domenica eventuale ingresso di una nuova perturbazione con la possibilità di precipitazioni.

Temperature in aumento, massime tra tredici e diciassette.

Dopodomani Mercoledì 22 Gennaio Nord : nuvolosità che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella notte , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in slight declino, massime tra 13 e diciassette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*