La vita batterica delle nubi temporalesche


immagine 1 articolo 57257

Qualcuno ricorderà che tempo fa presentammo il risultato di uno studio che metteva in evidenza tutta una serie di tipi di batteri presenti nell’atmosfera che, in determinate condizioni di umidità e temperatura, erano in grado di favorire il fenomeno della pioggia.

Lo studio che vi proponiamo oggi approfondisce l’argomento confermando ciò che era emerso con la precedente ricerca. Studio pubblicato sulla rivista scientifica PLoS ONE ed eseguito da un gruppo di ricercatori dell’Università di Aarhus (Danimarca) secondo cui le nubi temporalesche contengono una varietà di vita microbica e sostanze chimiche.

Come è noto, le nubi temporalesche generano forti turbolenze, assorbendo nella loro genesi e sviluppo non soltanto enormi quantità di acqua ma anche elementi organici e inorganici della crosta terrestre.

Questi elementi possono rimanere abbastanza tempo all’interno della nube a seconda delle sue caratteristiche (intensità, velocità di sviluppo, area geografica in cui si forma, ecc). Logicamente le particelle più leggere sono quelle che restano di più all’interno delle nubi.

Per effettuare lo studio i ricercatori hanno analizzato i pezzi di grandine generati da svariati temporali, rilevando al loro interno varie specie di batteri (che abitualmente si trovano sulle piante), oltre a circa 3000 diversi composti organici presenti nel substrato terrestre.

La cosa sorprendente è che dopo un viaggio così estremo e mutevole (freddo, caldo, vento e cambiamenti nelle condizioni ambientali) all’interno delle nuvole temporalesche la vita batterica non si arresta. D’altra parte il trasporto di microrganismi nell’atmosfera quale conseguenza di sistemi temporaleschi non è una novità.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto QUADRUPLO clicca qui

Per le previsioni meteo del globo clicca qui

Per le previsioni del tempo d’Europa clicca qua

Per le previsioni del tempo italiane clicca qua

Per le previsioni della tua regione clicca qua

Per le previsioni meteo in TV seleziona qui

Per le previsioni del tempo del moto ondoso seleziona qui

Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

In primo luogo, determinare quale modello considera più giusto per dipendere su , quindi determinare criticamente i dati.

Dati satellitari meteorologici è impiegato in aree dove i dati tradizionali fonti non sono disponibili.

Previsioni meteorologiche sono fatte da raccogliendo dati quantitativi su lo stato corrente dell’atmosfera e usando scientifici comprensione della dei processi atmosferici per prevedere come si evolverà l’atmosfera.

mappe ad alta quota, normalmente prodotte con i dati delle sonde lanciate nell’atmosfera .

Giovedì eventuale entrata di una nuova perturbazione con la possibilità di piogge.

Sud: alcuni cloud fra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, soleggiato o più velato sull’altro regioni.

Evoluzione per Domenica 26 Nord – occidente : Coperto con alcune pioggie in liguria, molto nuvoloso con lieve pioggia sulle pianure lombarde e del Piemonte, neve forte sulle Alpi occidentali e sulle Alpi centrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*