L’Australia corre ai ripari, arriva il ciclone Trevor: stato di emergenza, evacuazioni record

Dichiarato lo stato di emergenza in Australia: il Paese si prepara all’arrivo del potente ciclone Trevor, il cui “landfall” è atteso nella giornata di sabato sulla costa settentrionale, con venti a 200km/h e raffiche a oltre 300km/h (classificabile quindi per potenza ad un uragano di categoria 2 o 3).
Trevor ha già attraversato la penisola di Capo York, nel nord del Queensland, causando inondazioni e la chiusura di molte vie di comunicazione.
A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza, sono state evacuate dalla costa circa 2mila persone, soprattutto appartenenti a comunità indigene: si tratta della più grande evacuazione pre-ciclone nella storia del Territorio del Nord, e il più grande esodo legato ai cicloni da quando Tracy investì Darwin nel 1974, provocando la morte di 71 persone e costringendone 30mila a lasciare le proprie case.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Se il meteorologo in questione è responsabile di il favorito diffusione di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, tv set trasmissioni) fa a tipo di “sommario”, riassumendo la lingua migliore, anche utilizzando simbologie e mappe.

Le osservazioni irregolari spaziate vengono elaborate attraverso l’assimilazione di dati e modi di obiettivo valutazione , che eseguono la verifica di qualità e ottengono valori in posizioni che possono essere utilizzato da dagli algoritmi matematici del modello.

Il clima, uno dall’altra parte della moneta palm, è il coppia di condizioni meteorologiche che sono quadro durante un anno, centrato sui sondaggi completato per un periodo di almeno 3 decadi.

Le linee che delimitano le zone di bassa pressione e anticiclonica sono chiamate isobare e identificano i punti al di sopra di una data pressione.

Temperature in diminuzione, massime tra quattordici e 20.

Sud: alcuni danno tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, sole-inzuppato o più velato sull’altro regioni.

Dopodomani Sabato 7 Ottobre Nord : nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella notte, nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in minor declino, massime fra tredici e quattordici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*