Le Previsioni di CM – 22/28 Aprile 2019

Queste previsioni sono a cura di Flavio

————————————————————–

Situazione sinottica

Una vasta area depressionaria è in ulteriore approfondimento sul Mediterraneo occidentale in queste ore, per il contributo di aria polare marittima in discesa dalla Groenlandia in direzione della penisola iberica. Più a est una vasta figura anticiclonica impedisce l’evoluzione zonale della figura depressionaria, e richiama aria calda dall’Egitto in direzione delle regioni meridionali italiane e del Mediterraneo centro-orientale. Blocco anticiclonico tra il Canada e il medio Atlantico (Fig.1).

La situazione sinottica rimarrà pressoché invariata nei primi giorni della settimana, favorendo la persistenza di fenomenologia specie sulle regioni settentrionali, investite più direttamente dalla risalita di aria umida dal Mediterraneo. Dalla metà della settimana, tuttavia, il blocco anticiclonico sul medio Atlantico sarà bucato da una depressione, con conseguente tilting anticiclonico e ripristino della circolazione zonale. Il campo di massa aumenterà conseguentemente sul Mediterraneo, ma le regioni settentrionali rimarranno più esposte al passaggio di nuovi sistemi nuvolosi con associate precipitazioni.

La primavera mostra adesso il suo lato umido e piovoso, ma ci ricorda anche che la stagione calda si avvicina: la piattaforma africana si riscalda notevolmente per effetto dell’irraggiamento solare, e le avvezioni di aria calda dal Nordafrica profumano di estate, specie sulle regioni più meridionali. In compenso continua a piovere sulle regioni settentrionali, allentando ulteriormente gli effetti della siccità passata: la natura, al solito, fa il suo corso. E senza bisogno di “aiutini” da parte dell’uomo.

Colgo l’occasione per augurare una buona Pasqua a tutti.

Linea di tendenza per l’Italia

Lunedì nuvolosità in rapido aumento al mattino dal Tirreno in direzione delle regioni centrali e meridionali, con precipitazioni sparse al Sud, e più organizzate sulle regioni centrali dove si presenteranno a prevalente carattere di rovescio o temporale. In serata peggiora anche al Settentrione con precipitazioni estese, e migliora al Centro-Sud.

Temperature in aumento al Meridione, venti ovunque tesi dai quadranti sciroccali.

Martedì condizioni marcatamente instabili al Nord e al Centro con piogge, rovesci e temporali diffusi. Nuvolosità e fenomeni meno intensi al Meridione, dove si presenteranno sparsi tra la Campania e la Lucania, e isolati altrove. Schiarite più ampie sulle regioni adriatiche centro-meridionali e su quelle ioniche, sottovento alla circolazione principale.

Temperature stazionarie, venti ovunque dai quadranti meridionali.

Mercoledì ancora cieli nuvolosi al Nord con precipitazioni sparse, prevalentemente di debole intensità, ma con tendenza a ulteriore peggioramento sulle regioni nord-occidentali con associate precipitazioni estese, localmente intense e abbondanti. Cieli da poco nuvolosi a parzialmente nuvolosi sulle restanti regioni in assenza di precipitazioni con l’eccezione delle isole maggiori dove in serata potrà aversi qualche piovasco sparso.

Temperature in ulteriore aumento al Meridione. Venti meridionali ovunque, prevalentemente deboli o al più moderati.

Giovedì piogge, temporali e nevicate al di sopra dei 2000 metri sfilano velocemente lungo l’arco alpino, prevalentemente asciutto in Valpadana. Variabilità sulle regioni centrali con ampie schiarite. Cieli da parzialmente nuvolosi a nuvolosi al Meridione con qualche precipitazione sparsa.

Temperature in ulteriore lieve aumento al Centro-Sud, ventilazione sciroccale sui bacini di levante, debole di ponente su quelli occidentali.

Venerdì nuovo veloce passaggio nuvoloso al Nord, con precipitazioni diffuse in rapido spostamento verso il Triveneto, e nevicate sulle Alpi al di sopra dei 1300 metri circa. Nuvolosità stratiforme sulle regioni centrali con qualche isolata precipitazione tra Toscana e Marche. Sereno o poco nuvoloso al Sud.

Temperature in forte diminuzione sull’arco alpino, in diminuzione sulle restanti regioni settentrionali e al Centro. Venti di ponente.

Sabato migliora al Nord e al Centro con ampie schiarite. Piogge e rovesci interessano le regioni meridionali peninsulari. Domenica nuvolosità irregolare al Meridione con qualche residuo rovescio, sereno o poco nuvoloso altrove. Ventilazione settentrionale, temperature in diminuzione ovunque.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni del globo clicca qua
Per le previsioni d’Europa clicca qua
Per le previsioni italiane clicca qui
Per le previsioni meteo regionali clicca qui
Per le previsioni televisive clicca qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso clicca qui
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

In primo luogo, scegliere quale modello considera più appropriato per dipendere su , quindi valutare criticamente i risultati ottenuti.

Mai, ancora, a essere studiato per come il vangelo, e questo si riferisce a ogni prodotto che è pubblicato , non semplicemente per le stime simboliche.

La tecnologia che studia il prossimo temporale, come definito sopra, è chiamato meteorologia.

La demarcazione di fronte perturbato sono le vere cause di peggioramento e procederanno da nord a sud.

Fra tre giorni Sabato27 Aprile

Sud: alcuni nebbia su tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, sole-inzuppato o più velato sull’altro regioni.

Centro: Principalmente soleggiato, tranne alcuni sparsi ispessimenti che arrivano in Toscana con pioviggine locale nelle aree settentrionali settori nella notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*