L’ESTATE: quando scoppierà? L’ipotesi del modello americano

Arriva l’estate? Non all’improvviso.
Questa è la risposta che dà stamane il modello americano, che conferma innanzitutto il nuovo, pur parziale, affondo depressionario del fine settimana 25-26 maggio, con annessi temporali in movimento da nord verso sud. Ecco una mappa riferita alla meda degli scenari prevista proprio per la mattinata di sabato 25 maggio:

Diciamo che rispetto alle emissioni precedenti vi è stato un certo ridimensionamento di questo attacco temporalesco, ma non è stato affatto cancellato e nei prossimi giorni potrebbe anche essere riposizionato più ad ovest. Si sa infatti che i modelli risentono dell’effetto fisarmonica, per cui una saccatura per alcune emissioni ci appare molto ad ovest, poi molto ad est, fino a quando il modello non trova la quadratura del cerchio.

Inoltre non finirebbe qui, perché l’instabilità di questo affondo rimarrebbe ancora attiva sul meridione sino a martedì 28 e per la fine del mese il nord potrebbe ancora venire raggiunto da altri impulsi temporaleschi in arrivo da nord-ovest, segnatamente la fascia alpina, prealpina e pedemontana, guarda la carta barica prevista per giovedì 30 maggio sempre secondo la media degli scenari del modello americano:

 

Dai primi di giugno la media degli scenari relativa allo stesso modello vede ancora la possibilità che il nord possa essere interessato da passaggi temporaleschi più o meno incisivi, mentre regala al centro e soprattutto al sud maggiore stabilità e un po’ di caldo, ma senza eccessi, come si nota da questa mappa prevista per mercoledì 5 giugno:

Anche l’analisi delle anomalie bariche previste per i primi di giugno a 5500m, che evidenzia più o meno gli schemi barici sopra riportati; la presenza di una anomalia barica negativa tra Francia, Germania e regione alpina certamente non depone per un’esplosione estiva immediata su tutto il territorio.

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI in Italia confronto DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI italiane confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo mondiali seleziona qui
Per le previsioni meteo d’Europa clicca qua
Per le previsioni meteo in Italia clicca qui
Per le previsioni della tua regione seleziona qui
Per le previsioni televisive seleziona qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qui
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Prima di tutto , determinare quale modello considera più adatto per dipendere su , quindi valutare criticamente i risultati.

Dati satellitari meteorologici può essere usato in aree dove i dati tradizionali fonti non sono disponibili.

Il clima, uno dall’altra parte della moneta mani , è il gruppo di condizioni meteorologiche che sono contesto il periodo di un anno, dipendente sui sondaggi eseguito per un periodo di almeno 3 decadi.

Questi tipi di correnti d’aria fredda incontrano con le Alpi svizzere, e verso la Pianura Padana in questo momento c’è un forte aumento delle temperatire.

Venerdì passaggio da occidente a oriente di una perturbazione lieve con piogge molto estese e lievi. Martedì e Giovedì correnti occidentali in alta quota con qualche nuvola ma assenza precipitazioni.

Nord : Bella giornata di sole con alcuni foschia nella mattina nelle pianure centro-orientali e alcune inoffensive nuvolosità sul Friuli. Temperature in incremento, massime fra 13 e 14.

Sud Sul Mar Tirreno: Chiaro sulle coste e sul crinale calabrese, Scattered nuvole con ampie aperture in altri luoghi. Around the Adriatico: Sereno sulla costa ionica, sparsi nuvolosità con ampie schiarite altrove. Sulle isole maggiori: Bel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*