Maltempo in arrivo in sull’Italia: ecco dove si scateneranno i temporali a Pasquetta

Peggioramento in arrivo sulla penisola. Fonte:keblog

  • Perturbazione in avvicinamento alla penisola

    L’Europa occidentale è alle prese con una vasta circolazione instabile che sta apportando numerosi temporali, piogge intense e conseguenti allagamenti. Non sono mancate nemmeno delle grandinate come abbiamo visto ieri, ad esempio nella città di Siviglia. Al momento invece in Italia la situazione risulta diametralmente opposta, con temperature miti (ma senza eccessi) e tempo in prevalenza stabile. Nelle prossime 24 ore lo scenario meteo rimarrà immutato, mentre dalla serata di Pasqua tutto cambierà.

    Pasquetta con piogge e temporali in Italia

    Il fronte presente ora sull’Iberia sta cominciando a muovere verso di noi e raggiungerà la penisola nella serata di domani. Il peggioramento vero e proprio arriverà però nella giornata di Pasquetta in Italia con piogge, temporali e lieve calo termico. La Pasqua risulterà quindi stabile, con cieli sereni o sporcati da velature e sabbia in sospensione, diversa invece la Pasquetta quando arriveranno piogge in diverse zone italiane. E’ prevista poi la formazione di un minimo di bassa pressione tra la serata di Pasquetta e la mattinata del 22 che determinerà l’estensione dei fenomeni a tutta la penisola e porterà un calo termico soprattutto in quota.

    Zone maggiormente colpite

    Stando agli ultimi aggiornamenti modellistici, la giornata di Pasquetta esordirà instabile o perturbata sulle regioni ioniche e in particolare nella Sicilia. Nel corso della tarda mattinata nuvolosità in aumento su tutto il centro-sud con piogge sui settori tirrenici, soprattutto tra Campania e Calabria, in estensione poi nel pomeriggio anche al versante Adriatico ed entro sera al nord-ovest e all’Emilia Romagna oltre che in Sardegna dove sono attesi fenomeni anche di forte intensità. I venti saranno di scirocco e in rinforzo su tutte le regioni, in particolare sulle Isole e al centro-sud dove peggioreranno anche le condizioni dei mari.

  • Altalena termica da qui a fine mese

    Le temperature caleranno nella giornata di lunedì e la classica gita fuori porta potrebbe essere in parte compromessa, soprattutto al centro e al sud, anche se al mattino le piogge saranno ancora poche e prevarranno le schiarite. Da qui alla fine del mese ci attendono tre distinte fasi meteo: passaggio instabile con piogge e temporali tra il 22 e il 23, rimonta anticiclonica tra 24 e 25 e nuovo peggioramento subito dopo la giornata festiva con piogge, temporali e temperature in calo. La situazione sul lungo termine risulta tutt’altro che definita, ci torneremo in maniera più dettagliata nei prossimi giorni. Le temperature seguiranno un andamento altalenante per tutto il periodo in questione.

  • Aprile dinamico

    Aprile sembra mantenersi dinamico e dopo la pausa di questi giorni, da Pasquetta alla prima settimana di Maggio potrebbero essere diverse le fasi temporalesche. Si tratta di una tendenza che potrebbe essere soggetta a modificazioni. Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia,  sul nostro sito meteo e ovviamente sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni del tempo mondiali seleziona qui
Per le previsioni del tempo d’Europa clicca qua
Per le previsioni meteo in Italia clicca qui
Per le previsioni della tua regione passa qui
Per le previsioni del tempo in TV passa qui
Per le previsioni sui mari clicca qui
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Quando il meteorologo in questione è responsabile di il favorito diffusione di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, tv set trasmissioni) produce un tipo di “sommario”, semplificando il linguaggio più adatto, anche usando simbologie e cartine.

Gli elementi principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche computerizzate al livello terreno e dalle boe meteorologiche in mare.

Previsioni previsioni sono create da collezionando dati quantitativi su lo stato presente dell’atmosfera e usando tecnici comprensione dei processi atmosferici per proiettare come si evolverà l’atmosfera.

Le zone cicloniche indicate con la simbolo B o in inglese L Low.

Oggi Domenica1 Aprile

Fra tre giorni Mercoledì 17 Novembre

Temperature stabili, massime fra 18 e 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*