Meteo: 1° MAGGIO, partenza col PIEDE SBAGLIATO con GRANDINE, poi GRAN CALDO. Ecco la TENDENZA del MESE

Meteo: 1° MAGGIO, partenza col PIEDE SBAGLIATO con GRANDINE, poi GRAN CALDO. Ecco la TENDENZA del MESE

Maggio ricco di eventi meteo contrastantiMaggio ricco di eventi meteo contrastantiMaggio inizierà con il PIEDE SBAGLIATO, infatti un nuova ondata di MALTEMPO farà vivere la giornata di festa, appunto quella del 1° MAGGIO, con gli ombrelli aperti su gran parte delle regioni d’Italia. Il nostro Paese dovrà fare i conti con un’insidiosa depressione tirrenica che si scaverà sui mari italiani. Questa depressione proveniente dall’Oceano Atlantico lentamente traslerà verso Sud-Est e quindi le PIOGGE, i TEMPORALI e la GRANDINE investiranno gradualmente tutte le regioni, dapprima quelle occidentali (Sardegna, parte del Nord e versante tirrenico) poi anche quelle orientali e quindi versante Adriatico, Basilicata e Calabria. Il tutto sarà accompagnato da una ventilazione sostenuta dai quadranti Sud-Occidentali con raffiche intense sul canale di Sicilia e canale d’Otranto.

Dopo questo inizi sottotono con clima prettamente primaverile, prevediamo l’arrivo (dal 3 al 11-12 Maggio) di aria più stabile di origine africana, che però durerà davvero poco, un fuoco di paglia, e interesserà sopratutto i settori meridionali (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia). Entro la metà del mese invece (dal 13) tornerà una fase di maltempo, non intensa, che produrrà ancora qualche pioggia al Centro-Nord mentre al Sud il tempo sarà sempre più stabile con caratteristiche quasi estive.

Le temperature, per i primi dieci giorni, saranno sopra la norma per un flusso umido e caldo proveniente da sud, poi da metà mese i valori rientreranno nella media prima di una nuova impennata verso l’alto nell’ultima decade del mese. Per i PRIMI CALDI importanti, anche se INSICURI (non ancor convinti del tutto) bisognerà attendere la fine del mese. Le correnti, spireranno dai quadranti meridionali e non escludiamo la possibilità che arrivi sabbia in atmosfera direttamente dal deserto del Sahara (pulviscolo Sahariano) con il tipico cielo bianco-lattiginoso.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Maggio ricco di eventi meteo contrastantiMaggio ricco di eventi meteo contrastantiMaggio inizierà con il PIEDE SBAGLIATO, infatti un nuova ondata di MALTEMPO farà vivere la giornata di festa, appunto quella del 1° MAGGIO, con gli ombrelli aperti su gran parte delle regioni d’Italia. Il nostro Paese dovrà fare i conti con un’insidiosa depressione tirrenica che si scaverà sui mari italiani. Questa depressione proveniente dall’Oceano Atlantico lentamente traslerà verso Sud-Est e quindi le PIOGGE, i TEMPORALI e la GRANDINE investiranno gradualmente tutte le regioni, dapprima quelle occidentali (Sardegna, parte del Nord e versante tirrenico) poi anche quelle orientali e quindi versante Adriatico, Basilicata e Calabria. Il tutto sarà accompagnato da una ventilazione sostenuta dai quadranti Sud-Occidentali con raffiche intense sul canale di Sicilia e canale d’Otranto.

Dopo questo inizi sottotono con clima prettamente primaverile, prevediamo l’arrivo (dal 3 al 11-12 Maggio) di aria più stabile di origine africana, che però durerà davvero poco, un fuoco di paglia, e interesserà sopratutto i settori meridionali (Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia). Entro la metà del mese invece (dal 13) tornerà una fase di maltempo, non intensa, che produrrà ancora qualche pioggia al Centro-Nord mentre al Sud il tempo sarà sempre più stabile con caratteristiche quasi estive.

Le temperature, per i primi dieci giorni, saranno sopra la norma per un flusso umido e caldo proveniente da sud, poi da metà mese i valori rientreranno nella media prima di una nuova impennata verso l’alto nell’ultima decade del mese. Per i PRIMI CALDI importanti, anche se INSICURI (non ancor convinti del tutto) bisognerà attendere la fine del mese. Le correnti, spireranno dai quadranti meridionali e non escludiamo la possibilità che arrivi sabbia in atmosfera direttamente dal deserto del Sahara (pulviscolo Sahariano) con il tipico cielo bianco-lattiginoso.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni del globo passa qui
Per le previsioni meteo in Europa seleziona qui
Per le previsioni meteo nazionali clicca qua
Per le previsioni della tua regione seleziona qui
Per le previsioni TV clicca qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qui
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Numerosi siti Web (incluso il nostro) forniscono mappe grafiche con vari parametri (nuvolosità, pressione, temp, precipitazioni, ecc.).

Per questo motivo offerta una versione “simbolica” di i risultati dei modelli, quello è a tipo di “traduzione” il cui scopo è creare più comprensibile ciò che i modelli forniscono.

Il clima, dall’altra mano , è il set di condizioni meteorologiche che sono quadro durante un anno, basato sui sondaggi eseguiti per un periodo di almeno 30 anni .

Le frecce black sono l’aria fredda che arriva dal nord, che produce un’ampia nevicata.

Lunedì e Domenica condizioni atmosferiche di stabilità, velatura e un po ‘di ispessimento del pomeriggio, assenza di piogge, scarsa ventilazione.

Oggi Venerdì 28 Marzo

Oggi Martedì 5 Marzo Nord : Nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella notte, nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in slight declino, massime tra 16 e 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*