METEO 15 giorni: rischio MALTEMPO e FREDDO d’Aprile


immagine 1 articolo 57252

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 3 APRILE

Cosa aspettarsi dal mese di aprile? Bella domanda. Detto che non abbiamo la sfera di cristallo e che non stiamo parlando di proiezioni meteo climatiche mensili, proviamo a concentrarci su quel che potrebbe succedere a cavallo tra fine marzo e inizio aprile.

Meteo 7 giorni: il caldo dell’Anticiclone spazzato da aria Artica

I modelli matematici di previsione ci suggeriscono un possibile cambiamento, un cambiamento che in realtà potrebbe manifestare i primi sintomi nel corso della prossima settimana.

Attenzione al freddo, perché sull’Europa orientale si realizzerà un’ondata artica che potrebbe avere delle ripercussioni su di noi. Ripercussioni dalle quali, poi, scaturirebbe il cambio di marcia stagionale. In questo momento abbiamo bisogno di piogge, piogge vero, il freddo eventualmente passerebbe in secondo piano.

Meteo, dopo il caldo del weekend CROLLO TEMPERATURE in picchiata. INVERNO

IL METEO A BREVE TERMINE

L’azione depressionaria tra le due Isole Maggiori va esaurendosi. Tuttavia permarrà una blanda circolazione depressionaria sul nord Africa, conseguentemente le fondamenta anticicloniche saranno minate. Ciò non impedirà però di avere altre giornate soleggiate, difatti si prospetta un weekend all’insegna del sole e delle temperature in aumento.

Video meteo: vento di tempesta sulla pista, atterraggi aerei da brivido

Temperature che, per l’ennesima volta, si porteranno su valori abbondantemente superiori alle medie stagionali. Possiamo parlare di caldo anomalo, perché di anomalia si tratta.

APRILE E IL CAMBIO DI ROTTA

Meteo 7 giorni: STOP anticiclone. Forte CALO TERMICO da lunedì, gelate

Abbiamo inserito alcuni elementi di discussione davvero importanti. In primis il freddo sull’Europa orientale, che pare ormai quasi certo. Ciò che non è certo è se potrà avere delle influenze su di noi. Parrebbe di sì, anche per via della residua falla depressionaria nord africana che andrebbe a richiamare un po’ d’aria fredda.

A quel punto l’Alta Pressione verrebbe minata al suo interno e si vedrebbe costretta a migrare in direzione ovest per provare a ristrutturarsi con più foga. Questo movimento potrebbe aprire un canale perturbato in direzione del Mediterraneo, laddove si inserirebbero non soltanto perturbazioni ma anche degli impulsi d’aria fredda provenienti da nord.

Meteo weekend: sole e mitezza per tutti

IN CONCLUSIONE

Insomma, sembrano esserci i presupposti giusti per un cambiamento degno di tal nome, un cambiamento che sia in grado di porre fine definitivamente a questa situazione di blocco. E potrebbe trattarsi di uno sblocco coi fiocchi.

Svolta meteo? Piogge non prima di aprile

LINK rapido alle PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, oppure vai su CERCA la tua località nel campo form in alto alla pagina:

Meteo ANCONA

Meteo tendenza ad aria Artica prossima settimana. I dettagli, dove colpirà

Meteo AOSTA

Meteo BARI

Meteo BOLOGNA

Meteo CAGLIARI

Meteo CAMPOBASSO

Meteo CATANZARO

Meteo FIRENZE

Meteo GENOVA

Meteo L’AQUILA

Meteo MILANO

Meteo NAPOLI

Meteo PALERMO

Meteo PERUGIA

Meteo POTENZA

Meteo ROMA

Meteo TORINO

Meteo TRENTO

Meteo TRIESTE

Meteo VENEZIA

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto DOPPIO seleziona qui

Per le SUPER PREVISIONI italiane confronto QUADRUPLO seleziona qui

Per le previsioni globali clicca qui

Per le previsioni in Europa clicca qua

Per le previsioni meteo italiane seleziona qui

Per le previsioni della tua regione passa qui

Per le previsioni meteo in TV passa qui

Per le previsioni sui mari seleziona qui

Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Ogni meteorologo dipende da il risultato di modelli matematici per interpretare l’evoluzione del tempo.

Gli elementi principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche automatizzate al livello terreno e dalle boe meteorologiche in mare.

La scienza che studia i molti fattori che condizionano le relazioni umane tra il diverso fattori, la loro influenza sull’ambiente fisico e biologico e le variazioni che passare attraverso in relazione alle condizioni geografiche.

Il confine di fronte perturbato sono le vere cause di peggioramento e procederanno da nord a sud.

Mercoledì transito da occidente a oriente di una perturbazione lieve con precipitazioni molto estese e lievi. Mercoledì e Venerdì correnti da ovest in alta quota con qualche nuvola ma assenza precipitazioni.

Sud: alcuni danno tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, soleggiato o più velato l’altro lato della moneta regioni.

Fra tre giorni Martedì 23 Giugno Verso nord: nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella sera , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in small declino, massime fra diciassette e 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*