Meteo: 25 Aprile a RISCHIO TEMPORALI e FREDDO, PROSSIMA SETTIMANA con DOPPIA PERTURBAZIONE. Ecco i dettagli

Meteo: 25 Aprile a RISCHIO TEMPORALI e FREDDO, PROSSIMA SETTIMANA con DOPPIA PERTURBAZIONE. Ecco i dettagli

Prossima settimana doppia perturbazione sull'Italia. A rischio anche il 25 Aprile con temporaliProssima settimana doppia perturbazione sull’Italia. A rischio anche il 25 Aprile con temporaliLa PROSSIMA SETTIMANA ci aspettiamo una DOPPIA PERTURBAZIONE sull’Italia che metterà a repentaglio anche la festività del 25 Aprile con serio rischio di freddo e TEMPORALI. Vediamo subito i dettagli con l’evoluzione attesa giorno per giorno e le regioni che vedranno più precipitazioni.

Dando uno sguardo alle carte meteo a nostra disposizione possiamo vedere come a partire dalla giornata di Martedì 23 Aprile un primo fronte instabile si avvicinerà pericolosamente alla nostra Penisola con la possibilità di piogge intense e rovesci temporaleschi su buona parte delle regioni del Centro Nord. Attenzione perché visti i forti contrasti termici e l’energia in gioco localmente sono attesi temporali molto forti con grandinate e raffiche di vento in particolare su pianure lombarde, piemontese e tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Anche le temperature sono previste in generale calo con la neve che tornerà a cadere sulle Alpi centro occidentali a partire dai 1600 metri di quota, un valore notevole in questa parte della stagione.

Nel corso della giornata di Mercoledì 24 saranno ancora possibili forti precipitazioni specie su Liguria, Piemonte e Lombardia con valori termici che faticheranno a salire oltre i 14-15°C anche in pieno giorno. Condizioni del tutto diverse invece al Sud, ancora protetto dall’alta pressione, dove avremo tanto sole per buona parte della settimana con temperature oltre i 25°C.

Anche la festa della LIBERAZIONE, Giovedì 25 Aprile, potrebbe essere compromessa sulle regioni del Nord, ancora alle prese con il secondo attacco perturbato vortice ciclonico sospinto da correnti atlantiche ricche di umidità. Più a rischio saranno i settori alpini con la possibilità di temporali in locale estensione anche alle vicine pianure. Poi l’alta pressione riguadagnerà terreno su tutta la penisola garantendo più sole con temperature in deciso aumento fino a Domenica 28 Aprile.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Prossima settimana doppia perturbazione sull'Italia. A rischio anche il 25 Aprile con temporaliProssima settimana doppia perturbazione sull’Italia. A rischio anche il 25 Aprile con temporaliLa PROSSIMA SETTIMANA ci aspettiamo una DOPPIA PERTURBAZIONE sull’Italia che metterà a repentaglio anche la festività del 25 Aprile con serio rischio di freddo e TEMPORALI. Vediamo subito i dettagli con l’evoluzione attesa giorno per giorno e le regioni che vedranno più precipitazioni.

Dando uno sguardo alle carte meteo a nostra disposizione possiamo vedere come a partire dalla giornata di Martedì 23 Aprile un primo fronte instabile si avvicinerà pericolosamente alla nostra Penisola con la possibilità di piogge intense e rovesci temporaleschi su buona parte delle regioni del Centro Nord. Attenzione perché visti i forti contrasti termici e l’energia in gioco localmente sono attesi temporali molto forti con grandinate e raffiche di vento in particolare su pianure lombarde, piemontese e tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Anche le temperature sono previste in generale calo con la neve che tornerà a cadere sulle Alpi centro occidentali a partire dai 1600 metri di quota, un valore notevole in questa parte della stagione.

Nel corso della giornata di Mercoledì 24 saranno ancora possibili forti precipitazioni specie su Liguria, Piemonte e Lombardia con valori termici che faticheranno a salire oltre i 14-15°C anche in pieno giorno. Condizioni del tutto diverse invece al Sud, ancora protetto dall’alta pressione, dove avremo tanto sole per buona parte della settimana con temperature oltre i 25°C.

Anche la festa della LIBERAZIONE, Giovedì 25 Aprile, potrebbe essere compromessa sulle regioni del Nord, ancora alle prese con il secondo attacco perturbato vortice ciclonico sospinto da correnti atlantiche ricche di umidità. Più a rischio saranno i settori alpini con la possibilità di temporali in locale estensione anche alle vicine pianure. Poi l’alta pressione riguadagnerà terreno su tutta la penisola garantendo più sole con temperature in deciso aumento fino a Domenica 28 Aprile.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia confronto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni del tempo del mondo clicca qui
Per le previsioni europee clicca qui
Per le previsioni meteo italiane clicca qui
Per le previsioni meteo della tua regione passa qui
Per le previsioni meteo in TV clicca qui
Per le previsioni del moto ondoso seleziona qui
Per l’altezza della neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Qualunque meteorologo utilizza i prodotti di modelli fisico-matematici per interpretare l’evoluzione del tempo.

Il data può ora essere trovato in il modello come un punto di partenza per a previsione

Per tempo atmosferico intendiamo il complesso delle condizioni meteorologiche che si contraggono, il più economico lo strato dell’atmosfera, in un dato momento istante e in un dato luogo; per “momento” consideriamo un breve intervallo intervallo , che può essere un giorno o più giorni.

Le linee che delimitano le zone ciclonica e anticiclonica sono chiamate isobare e indicano i punti al di sopra della pressione atmosferica.

Temperature in calo, massimo tra 13 e diciassette .

Centro: un po ‘di ispessimento anormale in la prima mattina ma senza degno di nota tendenze, più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza versioni, massimo tra 15 e 18.

Centro: Generalmente soleggiato, tranne alcuni sparsi ispessimenti che arrivano in Toscana con pioviggine locale nelle aree settentrionali industrie nella notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*