Meteo a 15 giorni: MALTEMPO INVERNALE

Il vortice polare è disturbato: l’inverno risulterà dinamico almeno sino a Natale. Così sentenziano anche le ultime emissioni del modello americano, salvo colpi di scena dell’ultima ora.

Dinamico significa certamente non troppo freddo, non troppo nebbioso, ma con frequenti occasioni per assistere a precipitazioni anche di tipo nevoso a quote basse, inizialmente soprattutto al nord, successivamente magari anche al centro.

Dopo l’Immacolata si scorge infatti la netta discesa del fronte polare verso sud: cosa significa? Che la processione delle grandi depressioni atlantiche scenderà di latitudine, determinando il passaggio di numerose ma rapide perturbazioni.

Tra un fronte e l’altro gli afflussi di aria un po’ più fredda, magari di origine artica marittima, potranno preparare il terreno a successive nevicate di addolcimento; il tutto in un contesto di spiccata variabilità, senza cioè che vi sia mai un vero momento di pace anticiclonica.

Certo, mancano ancora diversi giorni e come sapete basta davvero poco all’anticiclone per dare una grossa spallata a questo progetto e ribaltare le sorti del mese: questa opzione però al momento non gode di grande credito presso i principali modelli che seguitano ad insistere sulla linea instabile dettata dall’onda pacifica di cui abbiamo parlato stamane qui:
http://www.meteolive.it/news/Editoriali/8/vortice-polare-disturbato-il-tempo-rester-dinamico-anche-in-dicembre/83300/

SINTESI PREVISIONALE da MARTEDI 10 dicembre a MARTEDI 17 dicembre:
-probabile passaggio di fronti atlantici in rapida successione accompagnati da aria piuttosto fredda: si prevedono precipitazioni tra nord e centro mercoledì 11, nevose anche a quote molto basse al nord.

-giovedì 12 breve pausa di variabilità senza fenomeni rilevanti.

-da venerdì 13 a sabato 14 altro passaggio perturbato su tutto il Paese questa volta, ancora con neve a quote basse (300-500m) questa volta forse anche al centro, pioggia sulle coste.

domenica 15 dicembre temporaneo miglioramento.

-da lunedì 16 dicembre: altra possibile situazione perturbata in arrivo, tutta da dettagliare. La dinamica del passaggio dei vari fronti è ancora tutta da capire. Seguite gli aggiornamenti.

 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo del mondo seleziona qui
Per le previsioni in Europa clicca qui
Per le previsioni nazionali passa qui
Per le previsioni meteo regionali clicca qui
Per le previsioni meteo TV clicca qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso passa qui
Per l’altezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

In primo luogo, scegliere quale modello considera più giusto per contare su, quindi decidere criticamente i dati.

Tutto accade automaticamente, è vero, ma la macchina è stato stato addebitato con interpretando dati e risultati ottenuti come quando noi lavoriamo manualmente, quello è come avremmo fatto .

Qualsiasi momento definendo i parametri variabili nel campo meteorologico, dobbiamo per prima cosa ricordare che ce ne sono molti può verificare un preciso previsioni del tempo.

Tipicamente le zone cicloniche segnate con la lettera B o in altre lingue L Low.

Venerdì probabile entrata di un nuovo fronte perturbato con la probabilità di precipitazioni.

Centro: un po ‘di ispessimento insolito in prima ora di mattina ma senza degno di nota tendenze, più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza varianti , massime tra 15 e 18.

Sud Sul Mar Tirreno: Chiaro sulle coste e sul crinale calabrese, Scattered atmosfera con ampie aperture in altri luoghi. Sul Regioni adriatiche: Sereno sulla parte ionica, sparsi nuvolosità con grandi schiarite altrove. Sulle isole maggiori: Sereno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*