Meteo a 15 giorni: tornerà o no l’alta pressione (“bel tempo”) da fine mese?

Le ultime emissioni dei modelli matematici hanno evidenziato quanto segue per il lungo termine:

una corrente a getto* più tesa da ovest (*fiume d’aria che scorre alle alte quote della troposfera e condiziona il movimento delle figure bariche generando onde in caso di rallentamento, che possono determinare maltempo o bel tempo a seconda che ci si trovi nel cavo o sulla cresta di tali onde)

un’alta pressione più decisa ad abbracciare almeno in parte l’area mediterranea

un flusso perturbato atlantico legato alle grandi depressioni un po’ più basso di latitudine, oseremmo dire fisiologicamente più basso.

Quali sono le conseguenze di tutto questo trambusto? Una LOTTA per la conquista delle nostre latitudini, senza esclusione di colpi.

Per la fase finale di novembre infatti il modello continua a prevedere ancora il passaggio di qualche vortice ciclonico sino a ridosso del nostro Paese, associato a brevi peggioramenti piovosi e nevosi in quota, come si evidenzia qui:

 

Con i primi di dicembre l’alta pressione proverà a salire di latitudine ma, nonostante questo, i vortici atlantici seguiteranno ad importunarla, provando ancora a sfondare nel Mediterraneo, sia pure con grande difficoltà. Guardate a tal proposito la seguente mappa:

Chi riuscirà a prevalere nell’area mediterranea? Lo abbiamo chiesto alla media delle anomalie bariche previste per i primi di dicembre a 5500m: si nota il tentativo di sfondamento del vortice perturbato sull’Italia, pur ostacolato dall’anticiclone.

Dunque la partita è ancora tutta ampiamente da giocare: rispetto a stamane però l’attendibilità di un ritorno dell’anticiclone è scesa di qualche punto percentuale: da 45 a 40%. Seguite tutti gli aggiornamenti (siamo solo all’inizio).

SINTESI del tempo da martedì 26 novembre a martedì 3 dicembre:

da martedì 26 a mercoledì 27 novembre: tempo instabile sull’Italia con almeno un passaggio piovoso possibile, neve tra 800 e 1200m sulle Alpi.

da giovedì 28 a sabato 30 novembre: fase variabile ma senza fenomeni di rilievo, mite.

da domenica 1 a martedì 3 dicembre: possibile passaggio di un fronte freddo con fenomeni su nord-est, centro, sud, vento, calo termico e anche un po’ di neve su est Alpi e dorsale appenninica a quote anche basse. Da verificare!

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto DOPPIO clicca qui
Per le SUPER PREVISIONI nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo globali passa qui
Per le previsioni meteo d’Europa passa qui
Per le previsioni meteo nazionali passa qui
Per le previsioni del tempo della tua regione clicca qui
Per le previsioni meteo in TV passa qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso seleziona qui
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

 

Molti siti Web producono mappe grafiche con diversi parametri tra cui pressione calore ecc…

I principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche automatizzate al livello terreno e dalle boe meteorologiche in mare.

Ogni volta definendo i parametri variabili nel campo meteorologico, dovremmo per prima cosa ricordare che ce ne sono molti può verificare un preciso previsioni del tempo.

Uno di questi fronti perturbati parte dall’isola per arrivare le zone costiere atlantiche del Portogallo, dove permane una grande area alta pressione di notevoli proporzioni.

Centro: nuvolosità irregolari in Toscana con alcune acque piovane nelle zone settentrionali, prevalentemente soleggiate o cupo in altre regioni.

Centro: un po ‘di ispessimento anormale in prima mattina ma senza degno di nota tendenza , più soleggiato dal pomeriggio. Temperature senza versioni, massime tra 15 e 18.

Fra tre giorni Domenica 12 Dicembre Nord : nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella notte , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in slight declino, massime fra 16 e 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*