METEO A 7 GIORNI: la prima decade di dicembre sotto temperature molto miti e assidui annuvolamenti

Assistiamo in questi giorni ad una battuta d’arresto improvvisa de la stagione invernale. Le temperature appaiono in sensibile aumento su tutto il nostro territorio e la Peninsula Iberica viene conquistata da un recente alta pressione che promette di sostare nello stesso luogo ancora per certi giorni. La movimentazione prevista sull’Europa è di tipo occidentale e simile rimarrà anche ne i giorni seguenti, governando il tempo predetto sul nostro continente come minimo per un’altra settimana. Sul nostro Paese, con questo tipo di condizione dovremo aspettarci un frequente transito di presenza di nuvole ma con scarse conseguenze sia sul piano delle temperature che sul quadro generale delle precipitazioni ancora piuttosto avido. 

Saranno assidui gli annuvolamenti principalmente su i settori tirrenici e su i monti di confine delle Alpi. Su quest’ultimo versante, il transito delle code di talune perturbazioni, riporterà  una condizione atmosferica spiccatamente variabile nella quale potranno verificarsi locali precipitazioni su i monti di frontiera, di neve a altezze elevate. 

Qualche precipitazione è prevista anche lungo i versanti del medio ed alto Tirreno, particolarmente colpite le zone Liguria di Levante, Toscana e Lazio, in ogni modo con accumuli in millimetri molto esigui. 

Una movimentazione più fredda nord-occidentale potrebbe fare capolino soltanto dal prossimo weekend ed in specifico da domenica 9 dicembre.
L’tavola del nostro alta pressione tenderebbe a migrare verso l’oceano Atlantico, lasciando libero zona ad una discesa d’aria più fredda che potrebbe anticipare una nuova fase più invernale nella seconda decade di dicembre. Approfondimenti nella rubrica ‘fantameteo’. 

Sintesi previsionale da martedì 4 a lunedì 10 dicembre: 

Martedì 4 residue precipitazioni al sud e su le Alpi orientali di frontiera. Nubi di transito altrove. Temperature molto miti.

Mercoledì 5 situazioni di tempo più costante e soleggiate. Molto temperato sia al suolo che in quota ad esclusione de la Valpadana, ove potrebbero formarsi delle nebbie. 

Giovedì 6 aumentano le nubi al centro ed al nord. Probabili precipitazioni su i settori medio tirrenici, precipitazioni anche sull’arco delle alpi. Piacevole. 

Venerdì 7 originariamente tempo buono dappertutto, aumentano le nubi al nord dal nel primo pomeriggio. Molto temperato. 

Sabato 8  aumentano le nubi al nord, con qualche pioggia. Maggiori aperture altrove. Declino delle temperature al nord. 

Domenica 9 e lunedì 10 rotazione del vento dai quadranti del Nord, diminuzione delle temperature. Instabilità al centro ed al sud. 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo globali seleziona qui
Per le previsioni meteo in Europa seleziona qui
Per le previsioni meteo in Italia seleziona qui
Per le previsioni meteo de la tua regione seleziona qui
Per le previsioni meteo televisive seleziona qui
Per le previsioni meteo del moto ondoso seleziona qui
Per l’altitudine de la neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*