METEO A 7 GIORNI: nubi ed instabilità al sud, ancora tempo secco al nord

Quello che stiamo vivendo nelle ultime settimane sul nostro Paese, mette in risalto tutti i limiti imposti da una circolazione atmosferica che si ostina a percorrere sempre la stessa strada. Ormai da molte settimane il nostro Paese viene interessato da correnti settentrionali che scivolano lungo il fianco orientale dell’alta pressione sull’Europa occidentale. Questo tipo di situazione porta frequenti episodi di maltempo con occasionali nevicate a bassa quota sulle regioni del sud e lungo i versanti adriatici, mentre impone alle regioni settentrionali un regime pluviometrico particolarmente avaro di precipitazioni. Questa condizione porta ad una carenza di neve sui versanti meridionali delle Alpi, laddove l’assenza di precipitazioni soprattutto sui nostri versanti, mette in difficoltà persino le stazioni sciistiche ad alta quota, al tempo stesso i versanti settentrionali del baluardo alpino vengono interessati da precipitazioni nevose che stanno raggiungendo livelli record sulle Alpi Svizzere ed Austriache. 

Nella giornata di lunedì, queste regioni d’Europa verranno ancora interessate da nuove, importanti precipitazioni nevose indotte dall’effetto stau lungo i crinali settentrionali dell’arco alpino. Il nostro Paese vedrà un addolcimento delle temperature con il termine dell’ondata di freddo ma non dell’instabilità prevista ancora interessare le regioni del centro e del sud almeno sino a martedì. 

Soltando dalla seconda metà della settimana la circolazione di venti settentrionali è prevista in attenuazione. Le nubi e l’instabilità sulle regioni del sud concederanno una tregua più duratura. con qualche bella giornata assolata ed accompagnata da un rialzo più sensibile delle temperature. Al contrario sulle regioni del nord potrebbe farsi strada un tipo di tempo più umido e nuvoloso, nel quale non sarebbero escluse neppure locali precipitazioni. Tuttavia per queste regioni mancherà ancora per diverso tempo un contributo più organizzato di pioggia e di neve sulle Alpi.

Sintesi previsionale da sabato 12 a venerdì 18 gennaio: 

Sabato 12 e domenica 13 addensamenti al sud con residue precipitazioni possibili sul basso Adriatico. Soleggiato altrove ma con qualche nube in arrivo domenica sull’alto Tirreno. Rialzo termico. 

Lunedì 14, martedì 15 , passaggio di una veloce perturbazione sulle regioni del centro e del sud. Precipitazioni soprattutto sui versanti adriatici. Altrove maggiori schiarite. Modesta flessione termica.

Mecoledì 16 e soprattutto giovedì 17, una perturbazione coinvolge marginalmente le regioni del centro-nord con qualche precipitazione. Flessione termica a partire dal nord. 

Venerdì 18 i fenomeni si trasferiscono al sud, introducendo aria più fredda sull’Italia. Flessione termica in vista per il nord ed il centro. 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI nazionali confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni mondiali clicca qui
Per le previsioni del tempo europee passa qui
Per le previsioni del tempo nazionali clicca qui
Per le previsioni meteo regionali passa qui
Per le previsioni meteo TV clicca qua
Per le previsioni del moto ondoso clicca qui
Per l’altezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*