METEO A 7 GIORNI: nuova ondata di freddo in arrivo, le regioni più colpite

Una circolazione d’aria instabile scivola proprio in queste ore lungo il fianco orientale del potente anticiclone presente in sede iberica. Un nuovo impulso d’aria artica che in questo frangente dovrà percorrere un tragitto un po’ più largo, raggiungerà il nostro Paese stemperata dai valori di gelo originari. Al suolo troveremo quindi temperature un po’ più alte ma in quota la mole di aria gelida prevista affluire, renderà più facile lo sviluppo di nubi anche a sviluppo verticale che potranno dare origine a precipitazioni anche a sfondo temporalesco. L’apice del raffreddamento viene ipotizzato dai modelli tra giovedì 10 e sabato 12 gennaio. Colpirà un po’ tutto il nostro Paese ma si farà sentire in maniera più decisa sulle regioni del nord e sul medio versante Adriatico.

A partire dalla prossima notte, una nuova circolazione di bassa pressione prenderà vita sul bacino centro-orientale del Mediterraneo. Si verificherà un aumento della nuvolosità sulle regioni del centro e del sud, Sardegna inclusa, infine anche delle precipitazioni a partire da domani mattina, mercoledì 9 gennaio. L’arrivo dell’aria fredda in quota, provocherà la caduta di neve a bassa quota soprattutto nella notte tra mercoledì e giovedì, le regioni interessate da queste precipitazioni saranno le due isole maggiori, la Calabria la Puglia e la Basilicata

Nel periodo successivo, appare probabile un nuovo addolcimento delle temperature provocato dall’ennesima distensione dell’alta pressione delle Azzorre verso il Mediterraneo centro-occidentale. A farne le spese con l’aumento termico più rilevante saranno ancora una volta la Sardegna e le regioni di nord-ovest. mentre dovrebbero rinnovarsi condizioni meteo più fredde ed instabili soprattutto lungo i versanti adriatici ed al sud. 

Sintesi previsionale da mercoledì 9 a martedì 15 gennaio:

Mercoledì 9 rovesci e temporali sulle regioni del centro e del sud, più frequenti sulle due isole maggiori. Sereno o poco nuvoloso al nord. Calo termico dalla sera. 

Giovedì 10 instabilità anche a sfondo temporalesco sul meridione. Rovesci di neve possibili oltre a 500/700 metri di quota. qualche precipitazione anche su medio Adriatico. Sereno al nord e sulle centrali tirreniche. Freddo e ventoso. 

Venerdì 11 insistono ancora precipitazioni ed annuvolamenti all’estremo sud, più schiarite sulla Sardegna, bel tempo al centro ed al nord. Freddo e ventoso. 

Sabato 12 ancora note di instabilità al sud, bel tempo al centro ed al nord. Rialzo termico più sensibile sull’angolo nord-occidentale. 

Domenica 13 un nuovo, veloce impulso perturbato scivola di gran carriera verso le regioni del sud, accompagnato da fugaci precipitazioni. Temperature stazionarie. 

Lunedì 14 e martedì 15 tempo più stabile con temperature più miti. 

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI italiane confronto QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni del globo clicca qui
Per le previsioni meteo europee clicca qui
Per le previsioni in Italia passa qui
Per le previsioni del tempo della tua regione seleziona qui
Per le previsioni meteo televisive passa qui
Per le previsioni sui mari clicca qua
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*