Meteo: a metà Gennaio TRAPPOLA POLARE per l’ITALIA, sarà NEVE in PIANURA anche al Nord [CONFERME]

Meteo: a metà Gennaio TRAPPOLA POLARE per l’ITALIA, sarà NEVE in PIANURA anche al Nord [CONFERME]

Seconda parte di Gennaio: effetti dello Stratwarming sull'Italia con neve e temperature in caloSeconda parte di Gennaio: effetti dello Stratwarming sull’Italia con neve e temperature in caloGli effetti del famigerato STRATWARMING (il forte riscaldamento della stratosfera con ripercussioni sul Vortice Polare) in sede artica, iniziano a farsi sentire a scala europea, con la discesa (già iniziata) a più riprese di imponenti masse d’aria gelida in arrivo direttamente dal Polo Nord.

Ma attenzione, le CONSEGUENZE starebbero per diventare più diffuse sull’Italia e non limitate solamente ad una parte del nostro Paese. A partire dalla metà del mese di Gennaio il nostro Paese potrebbe trovarsi infatti in una vera e propria TRAPPOLA POLARE, in rotta di collisione con un’imponente colata gelida proveniente proprio dalla calotta artica e dunque con precipitazioni nevose fino in Pianura e temperature in crollo. Mancano ancora diversi giorni e, come ricordiamo spesso, le previsioni a più di una settimana lasciano margini di incertezza in particolare per quanto riguarda la traiettoria delle masse d’aria.
Ad oggi, tuttavia, i modelli a nostra disposizione (ECMWF) confermano intorno alla metà di Gennaio lo scivolamento dell’ARIA POLARE verso la Valle del Rodano e, tramite quest’ultima, il successivo tuffo verso il Mediterraneo: insomma, una configurazione ottimale per il ritorno della NEVE anche al Nord, rimasto decisamente ai margini in questa prima parte della stagione invernale.
Nel dettaglio, si andrebbe a formare un minimo depressionario sul Mar Ligure con nevicate pronte ad imbiancare le pianure del Nordovest, comprese città come Torino e Milano, con possibile successivo coinvolgimento anche del Nordest. Le Alpi sarebbero pronte a fare il pieno di neve, per la gioia dei tanti amanti degli sport invernali.

TENDENZA – Le proiezioni per i giorni a seguire poi sono molto interessanti con la possibilità di fenomeni nevosi diffusi al Centro-Nord (da valutare il profilo termico).
Come dicevamo manca ancora tempo e come al solito invitiamo alla prudenza, ma i segnali dai modelli sono inequivocabili, decisamente concordi nel “vedere” una seconda parte di Gennaio molto dinamica, gelida e nevosa.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto DOPPIO clicca qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO nazionali confronto QUADRUPLO clicca qui
Per le previsioni meteo del mondo passa qui
Per le previsioni del tempo d’Europa clicca qui
Per le previsioni meteo in Italia clicca qui
Per le previsioni della tua regione passa qui
Per le previsioni meteo TV clicca qui
Per le previsioni sui mari clicca qua
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*