METEO al 21 Novembre, dal CALDO atipico a i CICLONI atlantici



POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 21 NOVEMBRE
Il quadro meteo climatico sta per subire l’ennesimo ribaltone. I modelli esatti di previsione sono tutti concordi nell’individuare un periodo di bel tempo grazie all’arrivo dell’Alta Pressione dal nord Africa.

E’ evidente che una assetto di quel tipo porterà con sé un considerevole incremento delle temperature, ciononostante non mancherà occasione anche per le prime importanti nebbie stagionali. Attenzione tuttavia, perché il surplus delle temperature potrebbe rappresentare una spina nel fianco, difatti al primo affondo perturbato sul Mediterraneo centro occidentale potrebbero crearsi i presupposti per la nascita di regioni cicloniche avvallate e cattive.

ITALIA A RISCHIO NUBIFRAGI
L’arrivo dell’Alta Pressione verrà innescato da affondi depressionari fra l’arcipelago delle Azzorre e la Peninsula Iberica. Depressioni che gradualmente spingeranno in direzione dell’Europa occidentale e del Mediterraneo, laddove l’aria calda antecedente potrebbe fornire il contributo energetico chiaro a la genesi di strutture cicloniche aggiuntive.

L’Italia rientrerebbe ne i piani del cattivo tempo e il rischio di altri nubifragi – caparbi e importanti – crescerebbe anche in virtù del blocco anticiclonico che potrebbe insistere sull’Europa orientale. Un film già visto, un copione interpretato più e reiteratamente fino dal mese di settembre e che rischia di riproporsi a cadenza regolare fino così che il primo vero freddo invernale non condurrà a un cambio della stagione decisivo.

TEMPERATURE BEN SUPERIORI ALLE MEDIE
Chiaramente in presenza di una assetto anticiclonica come quella africana abbiamo temperature bene maggiori a le medie stagionali. Le proiezioni termiche suggeriscono anomalie positive di 4-5°C un po’ su tutte le aree, stiamo parlando di anomalie che ci consegnerebbero valori più adatti a i mesi di settembre-ottobre, vi facciamo vedere perché stiamo manifestando delle preoccupazioni circa l’eventuale riproporsi di eventi brutali. Perché il surplus delle temperature sarà grandioso e il carburante a disposizione delle perturbazioni provenienti da ovest sarà altrettanto considerevole.

IN CONCLUSIONE
Un novembre che rischia di confermare eccessi sia termici che pluviometrici. Attualmente non c’è alcuna traccia dell’inverno, ciononostante certe dinamiche dell’atmosfera ci suggeriscono che non manca molto a la comparsa delle prime manovre invernali.

LINK veloce a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, ovvero vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*