METEO al 26 Ottobre, arriva l’Autunno del FREDDO e del MALTEMPO



POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 26 OTTOBRE
Appare sempre più plausibile, in virtù delle ultimissime emissioni dei modelli numerici di previsione, un deciso mutamento delle situazioni meteo climatiche.

Dovrebbe avvenire nell’ultima settimana di Ottobre, allorquando tornerà in auge – com’è giusto che sia – il grande Ciclone Islandese. Invierà fredde perturbazioni verso l’Europa e con lo trasporto dell’Alta Pressione verso ovest (in realtà indotta ad allontanarsi giusto dal pressing oceanico) l’Italia potrebbe ricevere la sua razione di piogge autunnali e maggiormente un cospicuo abbassamento delle temperature.

PROSPETTIVE DI MALTEMPO
Finora stiamo registrando passaggi di brutto tempo localmente violente, ma non estese. Questo perché, come bene sappiamo, a i minimi accenni depressionari le calde acque del Mediterraneo forniscono quell’energia chiara al sostentamento di vortici di bassa pressione molto cattivi. L’ultimo ha provocato piogge tropicali nel sud Sardegna, laddove gli accumuli registrati in 2 giorni superano localmente il collettivo annuale.

Guardando a fine mese confermiamo prospettive perturbate considerevoli e la mancanza di un’Alta Pressione in grado di ostacolare la bellicosità atlantica dovrebbe esporre un po’ tutte le nostre aree a precipitazioni di un certo spessore. Ovviamente dovremo valutare il tutto cammin facendo, anche perché l’energia del Mediterraneo non sarà del tutto esaurita. Questo significa che si dovrà prestare ancora attenzione e che non escludiamo l’eventuale sviluppo di insidiose zone di bassa pressione.

GIU’ LE TEMPERATURE
Confermiamo, o meglio, le proiezioni termiche per l’ultima settimana di Ottobre confermano un abbassamento generalizzato delle temperature. Un decremento significativo, che potrebbe consegnarci i primi freddi di stagione e costringerci a rispolverare i giubboni più gravi. L’entità del decremento andrà valutata nel tempo, attualmente possiamo dirvi che si prospettano valori più basse a le medie stagionali (questo significa che non sono da escludere apporti d’aria fredda dal Circolo Polare Artico).

IN CONCLUSIONE
Le situazioni meteo promettono un mutamento centrale, un mutamento che dovrebbe traghettarci nel cuore dell’Autunno. Mai come quest’anno ci sono i presupposti per una seconda parte della stagione all’insegna de la normalità, pur senza escludere ulteriori eccessi peculiari del millennio dei cambi climatici e del riscaldamento globale.
LINK veloce a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, o vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24 ore su 24, a cura dello Staff


Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*