Meteo: APRILE, Fine Mese con oltre 30°C! CONFERMATO ASSALTO AFRICANO. Ecco QUALI saranno le ZONE più ROVENTI

Meteo: APRILE, Fine Mese con oltre 30°C! CONFERMATO ASSALTO AFRICANO. Ecco QUALI saranno le ZONE più ROVENTI

Fine Aprile: confermata l'avanzata dall'Africa di una massa d'aria molto calda con punte a 30°CFine Aprile: confermata l’avanzata dall’Africa di una massa d’aria molto calda con punte a 30°CSvolta meteo per la fine di APRILE. Viene CONFERMATA infatti il primo ASSALTO AFRICANO di una massa d’aria molto calda con punte massime di temperatura fino a 30°C. Via libera quindi alle gite fuori porta e ai bagni al mare? Vediamo subito nel dettaglio quali saranno le REGIONI più ROVENTI e le temperature previste.

Come mostrano i modelli meteo a nostra disposizione (ECMWF) l’ultima parte del mese, indicativamente dopo il Ponte Festivo del 25 Aprile, sarà all’insegna del bel tempo con tanto sole su buona parte dell’Italia. Il tutto è causato da una depressione atlantica che si approfondirà sulla Spagna, richiamando di conseguenza (moto retrogrado delle correnti: in senso antiorario) ancora una volta l’anticiclone africano che favorirà la risalita di aria molto calda verso la nostra Penisola. In particolare, tra il 28 e il 30 di Aprile, ci aspettiamo sulla Sicilia e sulla Sardegna punte massime oltre i 30°C, un valore davvero ragguardevole in questa stagione. Anche sul resto dell’Italia farà molto caldo con valori compresi tra i 24 e i 26°C in diverse città del Centro Nord. Queste temperature sono solitamente tipiche della seconda parte di Giugno, stiamo parlando quindi di un episodio del tutto anomalo in questa stagione a conferma del riscaldamento climatico in atto con le prime fiammate dall’Africa già in Primavera.

Non mancheranno comunque i temporali, proprio come avviene in estate a causa del forte surriscaldamento, specie durante le ore pomeridiane sulle zone montuose in estensione poi alle vicine pianure. Prestare attenzione perché con tutta l’energia in gioco potrebbero innescarsi fenomeni meteo particolarmente violenti, anche se isolati, come grandinate o tornado.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Fine Aprile: confermata l'avanzata dall'Africa di una massa d'aria molto calda con punte a 30°CFine Aprile: confermata l’avanzata dall’Africa di una massa d’aria molto calda con punte a 30°CSvolta meteo per la fine di APRILE. Viene CONFERMATA infatti il primo ASSALTO AFRICANO di una massa d’aria molto calda con punte massime di temperatura fino a 30°C. Via libera quindi alle gite fuori porta e ai bagni al mare? Vediamo subito nel dettaglio quali saranno le REGIONI più ROVENTI e le temperature previste.

Come mostrano i modelli meteo a nostra disposizione (ECMWF) l’ultima parte del mese, indicativamente dopo il Ponte Festivo del 25 Aprile, sarà all’insegna del bel tempo con tanto sole su buona parte dell’Italia. Il tutto è causato da una depressione atlantica che si approfondirà sulla Spagna, richiamando di conseguenza (moto retrogrado delle correnti: in senso antiorario) ancora una volta l’anticiclone africano che favorirà la risalita di aria molto calda verso la nostra Penisola. In particolare, tra il 28 e il 30 di Aprile, ci aspettiamo sulla Sicilia e sulla Sardegna punte massime oltre i 30°C, un valore davvero ragguardevole in questa stagione. Anche sul resto dell’Italia farà molto caldo con valori compresi tra i 24 e i 26°C in diverse città del Centro Nord. Queste temperature sono solitamente tipiche della seconda parte di Giugno, stiamo parlando quindi di un episodio del tutto anomalo in questa stagione a conferma del riscaldamento climatico in atto con le prime fiammate dall’Africa già in Primavera.

Non mancheranno comunque i temporali, proprio come avviene in estate a causa del forte surriscaldamento, specie durante le ore pomeridiane sulle zone montuose in estensione poi alle vicine pianure. Prestare attenzione perché con tutta l’energia in gioco potrebbero innescarsi fenomeni meteo particolarmente violenti, anche se isolati, come grandinate o tornado.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni del tempo del globo seleziona qui
Per le previsioni meteo europee clicca qui
Per le previsioni meteo italiane seleziona qui
Per le previsioni regionali clicca qui
Per le previsioni del tempo TV passa qui
Per le previsioni sui mari clicca qua
Per l’altezza della neve clicca qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

In primo luogo, scegliere quale modello considera più appropriato per contare su, quindi valutare criticamente i risultati.

Tutto accade automaticamente, è vero, ma il dispositivo è stato di recente affrontato con interpretando dati e risultati come una volta che lavoriamo “manualmente”, quello è come avremmo fatto .

La tecnologia che studia i vari fattori che condizionano le relazioni tra il diverso fattori, la loro influenza sull’ambiente fisico e biologico e le variazioni che passare attraverso in relazione alle condizioni geografiche. In meteorologia, i seguenti sono più noti.

Il confine di perturbazione sono le vere cause di inquinamento e si estenderanno da nord a sud.

Verso nord: Nuvole e piogge in transito da ovest a est soprattutto dal pomeriggio. Neve dal 1700-2000m. Miglioramento serale nel nord-ovest.

Sud: alcuni cloud tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, sole-inzuppato o più velato l’altro lato della moneta regioni.

Temperature stabili, massimo tra 15 e 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*