Meteo – bel tempo e clima primaverile, siccità sempre più pericolosa al nord Italia

Anticiclone avanti tutta in gran parte dell’ Italia, sole e clima primaverile

  • Anticiclone nei prossimi giorni in Italia con emergenza siccità specie al nord

    Se diamo un’ occhiata ai corsi d’ acqua del nord Italia ci sembrerà di essere in piena estate con i livelli idrometrici sia dei laghi che dei fiumi ben al di sotto del normale. Tutto questo a causa ovviamente del deficit pluviometrico degli ultimi mesi specialmente sulle Alpi e sulla pianura Padana con i quantitativi di precipitazioni della stagione Invernale pari a meno della metà rispetto la scorsa stagione invernale. Come se non bastasse ecco che l’ anticiclone delle Azzorre in espansione oggi dalla sua sede naturale verso l’Europa centro occidentale con valori di pressione al suolo fino a 1035 hPa tra Germania, Austria e Ungheria dominerà anche in Italia nei prossimi giorni con zero precipitazioni in arrivo. Il tutto viene anche descritto nel precedente editoriale del meteorologo Francesco Cibelli e indicato dalle ultimissime uscite delle mappe del modello GFS.

    Si aggravano le condizioni di salute dei principali corsi d’ acqua del nord Italia

    Anticiclone e bel tempo ad oltranza sull’ Italia eccetto sulle regioni più meridionali dove piogge e temporali interessano ancora le Isole Maggiori, come già anticipato dal nostro meteorologo Roberto Schiaroli. Osservando le immagini in tempo reale del fiume Po sembra di trovarci in piena estate con la vegetazione secca ed i suoli prosciugati. Già due settimane fa il nostro meteorologo Roberto Schiaroli descriveva così lo stato di salute del lago Maggiore.

  • Ultimi giorni di Marzo meno tragici sul fronte siccità in Italia

    Durante l’ ultima parte del mese di Marzo non si esclude la possibilità di un vero e proprio colpo di coda dell’ inverno con freddo e neve di ritorno in alcune regioni dell’ Italia, ma non quelle settentrionali. Qui le correnti fredde da nord di caduta dalle Alpi risulteranno ancora una volta secche e prive di precipitazioni, solo durante i primi giorni del mese di Aprile sembra probabile il ritorno delle piogge in pianura Padana con l’ allarme siccità che con molta probabilità sarà arrivato a livelli significativi. Per ricordare una situazione di siccità simile a questa durante il mese di Marzo bisogna tornare indietro più di dieci anni fa, nel 2007. Stando alle ultime proiezioni dei principali modelli stagionali, la tendenza climatica per la Primavera 2019 indica temperature in linea con la media o leggermente superiori e precipitazioni senza particolari anomalie. Nello specifico, Aprile in linea o di poco più caldo in Italia, Maggio con temperature allineate alla media. Dal punto di vista pluviometrico non emergono anomalie di rilievo con il deficit idrometrico che potrebbe proseguire come tale. Vi invitiamo quindi a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, per rimanere sempre informati sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

Iscriviti alla nostra newsletter

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO italiane confronto DOPPIO clicca qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia confronto QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo mondiali passa qui
Per le previsioni del tempo europee passa qui
Per le previsioni italiane clicca qui
Per le previsioni meteo regionali passa qui
Per le previsioni del tempo in TV passa qui
Per le previsioni del tempo sui mari clicca qui
Per l’altezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Ciascun meteorologo dipende da i prodotti di modelli matematici per interpretare l’evoluzione del tempo.

I principali input dai servizi meteorologici nazionali sono le osservazioni di superficie dalle stazioni meteorologiche automatiche al livello base e dalle boe meteorologiche in mare.

Per tempo atmosferico intendiamo il complesso delle condizioni meteorologiche che si contraggono, il meno costoso lo strato dell’atmosfera, in un dato momento secondo e in un dato luogo; per “momento” consideriamo un breve intervallo intervallo , che può essere un giorno o più giorni.

Le particolari zone cicloniche indicate con la lettera B o in lingua inglese L Low.

Lunedì passaggio da occidente a oriente di una perturbazione debole con precipitazioni molto estese e deboli . Venerdì e Domenica venti da ovest in quota con nuvolosità variabile ma assenza precipitazioni.

Sud: alcuni nebbia su tra Campania, Molise e Gargano senza fenomeni, sole-inzuppato o più velato sull’altro regioni.

Verso il nord-est: Sparse nuvole con intense aperture nelle pianure venete e nelle Dolomiti, Sereno in altri luoghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*