METEO: caldo ESTREMO in Russia ed Europa Orientale: e da noi?

Lasciamo da parte il meteo del nostro Paese e andiamo a vedere quello che sta succedendo in Russia: come si vede dalla illustrazione 1, è presente una vastissima anomalia positiva di temperatura a 850 hPa (circa 1500 m). È significante notare che non si tratta de la temperatura al suolo, ma in liberata atmosfera, lontano vale a dire da le forzanti antropiche (come industrie, veicoli, riscaldamenti eccetera.) che potrebbero compromettere il valore concreto dell’anomalia.

Attualmente, ci sono picchi di 20°C di anomalia nella regione intorno Mosca, ma le giornate passati si sono registrati nuovi record antichi per il mese di novembre in Polonia e Bielorussia.

E da noi? Come si evince dalla illustrazione 2, l’anomalia (prevista per la giornata 13) si spalmerà su tutto il continente senza gli eccessi di ora, ma questo ci dice intrinsecamente che fin ad allora non arriverà freddo.


immagine 1 articolo 53888

Immagine 1: anomalia a 850 hPa a livello europeo (fonte: Pivotal Weather) prevista per oggi.



immagine 2 articolo 53888

Immagine 2: anomalia a 850 hPa a livello europeo (fonte: Pivotal Weather) prevista per la giornata 13 novembre.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione DOPPIO seleziona qui

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO in Italia comparazione QUADRUPLO seleziona qui

Per le previsioni del tempo globali seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Europa seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Italia seleziona qui

Per le previsioni del tempo de la tua regione seleziona qui

Per le previsioni del tempo televisive seleziona qui

Per le previsioni del tempo del moto ondoso seleziona qui

Per l’quota de la neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*