Meteo: IMMINENTE GUASTO, Venerdì PIOGGIA, poi WEEKEND più FREDDO e pure NEVE Sabato e Domenica. Ecco DOVE

Meteo: IMMINENTE GUASTO, Venerdì PIOGGIA, poi WEEKEND più FREDDO e pure NEVE Sabato e Domenica. Ecco DOVE

Imminente guasto anche nel weekend Imminente guasto anche nel weekend Ci attende un Nuovo GUASTO del tempo in arrivo proprio nel corso del WEEKEND. Le prime avvisaglie del peggioramento sono attese già da Venerdì, poi tra Sabato e Domenica altri temporali con possibile GRANDINE e addirittura la NEVE investiranno la nostra Penisola. Scopriamo subito tutti i dettagli e DOVE i rovesci colpiranno più duramente.

Dagli ultimi aggiornamenti meteo possiamo vedere come già dalla giornata di Venerdì 26 Aprile, un fronte instabile accompagnato da correnti in discesa dal Nord Atlantico si avvicinerà pericolosamente all’Italia facendo peggiorare le condizioni meteo già dalla mattina su buona parte delle regioni del Centro Nord. Col passare delle ore ci aspettiamo rovesci a carattere temporalesco in particolare su Pimonte, Lombardia, Liguria (specie i settori di Levante), Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Tra il pomeriggio e la sera le piogge raggiungeranno anche su Toscana, Umbria, Marche e Lazio e Roma.

Sabato 27 Aprile l’alta pressione, prevista in momentaneo rinforzo, riuscirà a garantire maggiore stabilità atmosferica specie nella prima parte della giornata. Poi, nel corso del pomeriggio, qualche isolato rovescio interesserà gli estremi settori nordorientali tra Alto Adige, Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia.

Domenica 28 Aprile un ciclone ricolmo di aria fredda si addosserà all’arco alpino centro orientale facendo letteralmente crollare le temperature di diversi gradi in pochissimo tempo. Il tutto sarà accompagnato da precipitazioni molto intense con veri e propri nubifragi sulle province di Udine, Gorizia e Trieste. Anche sul Veneto non mancheranno le piogge e i temporali in estensione poi anche a Romagna e Marche.

Novità interessante sarà il ritorno straordinario della NEVE con i fiocchi che si spingeranno molto in basso (per essere a fine aprile) fin verso i 1000 metri di quota con la possibilità di vedere nevicate intense nella conca di Cortina d’Ampezzo dove sono previsti fino a 20 cm di accumulo.

if(adv_cm<2){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: 'organic-thumbnails-a', container: 'taboola-below-article-thumbnails', placement: 'Below Article Thumbnails', target_type: 'mix'});
}

if(adv_cm==0){
window._taboola = window._taboola || ;
_taboola.push({mode: ‘thumbnails-a’, container: ‘taboola-below-article-thumbnails-2nd’, placement: ‘Below Article Thumbnails 2nd’, target_type: ‘mix’});
}

if(adv_cm>0){(adsbygoogle = window.adsbygoogle || ).push({});} else document.getElementById(‘gad-nat’).style.display=’none’

Imminente guasto anche nel weekend Imminente guasto anche nel weekend Ci attende un Nuovo GUASTO del tempo in arrivo proprio nel corso del WEEKEND. Le prime avvisaglie del peggioramento sono attese già da Venerdì, poi tra Sabato e Domenica altri temporali con possibile GRANDINE e addirittura la NEVE investiranno la nostra Penisola. Scopriamo subito tutti i dettagli e DOVE i rovesci colpiranno più duramente.

Dagli ultimi aggiornamenti meteo possiamo vedere come già dalla giornata di Venerdì 26 Aprile, un fronte instabile accompagnato da correnti in discesa dal Nord Atlantico si avvicinerà pericolosamente all’Italia facendo peggiorare le condizioni meteo già dalla mattina su buona parte delle regioni del Centro Nord. Col passare delle ore ci aspettiamo rovesci a carattere temporalesco in particolare su Pimonte, Lombardia, Liguria (specie i settori di Levante), Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Tra il pomeriggio e la sera le piogge raggiungeranno anche su Toscana, Umbria, Marche e Lazio e Roma.

Sabato 27 Aprile l’alta pressione, prevista in momentaneo rinforzo, riuscirà a garantire maggiore stabilità atmosferica specie nella prima parte della giornata. Poi, nel corso del pomeriggio, qualche isolato rovescio interesserà gli estremi settori nordorientali tra Alto Adige, Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia.

Domenica 28 Aprile un ciclone ricolmo di aria fredda si addosserà all’arco alpino centro orientale facendo letteralmente crollare le temperature di diversi gradi in pochissimo tempo. Il tutto sarà accompagnato da precipitazioni molto intense con veri e propri nubifragi sulle province di Udine, Gorizia e Trieste. Anche sul Veneto non mancheranno le piogge e i temporali in estensione poi anche a Romagna e Marche.

Novità interessante sarà il ritorno straordinario della NEVE con i fiocchi che si spingeranno molto in basso (per essere a fine aprile) fin verso i 1000 metri di quota con la possibilità di vedere nevicate intense nella conca di Cortina d’Ampezzo dove sono previsti fino a 20 cm di accumulo.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO italiane confronto DOPPIO seleziona qui
Per le SUPER PREVISIONI nazionali confronto QUADRUPLO seleziona qui
Per le previsioni meteo mondiali passa qui
Per le previsioni del tempo europee passa qui
Per le previsioni del tempo italiane clicca qua
Per le previsioni della tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo in TV clicca qui
Per le previsioni del moto ondoso clicca qua
Per l’altezza della neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Se il meteorologo sotto esame è responsabile per il popolare diffusione di informazioni meteorologiche ( bollettini, articoli, televisore trasmissioni) fa a tipo di “sommario”, riassumendo la lingua migliore, anche usando simboli e mappe.

Mai, tuttavia, tuttavia, a essere usato per precious metal , e anche questo si riferisce a ogni prodotto che è postato, non solo per le previsioni previsioni simbolici.

La ricerca che studia i vari fattori che condizionano le relazioni tra il diverso fattori, la loro influenza sull’ambiente fisico e biologico e le variazioni che intraprendere in relazione alle condizioni geografiche. In meteorologia, i seguenti sono più noti.

Le linee che delimitano le zone ciclonica e anticiclonica sono chiamate isobare e indicano i punti al di sopra della pressione atmosferica.

Verso nord: Nuvole e piogge in transito da ovest a est soprattutto dal pomeriggio. Neve dal 1700-2000m. Miglioramento serale nel nord-ovest.

Dopodomani Giovedì 1 Marzo

Fra tre giorni Lunedì 10 Maggio Nord : Nuvole che si innalzano nel nord-ovest con un fenomeno debole nella sera , nevoso nelle Alpi a partire da 1500m, per lo più buono altrove. Temperature in slight declino, massime tra 14 e 17.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*