METEO con CALDO RECORD imprevedibile nel Sahara, le ripercussioni sin su Italia


immagine 1 articolo 51742

METEO ESTREMO. Ancora un’altra notizia di situazioni dell’atmosfera enorme in prossimità del Mare Mediterraneo, e distanti intorno ad un migliaio di chilometri dall’Italia.

Il Nord Africa, esattamente la parte occidentale dell’Algeria è influenzata dall’anormale espansione del temutissimo ITCZ (fronte intertropicale, area di convergenza equatoriale) verso nord che forse, anche assieme ad altri fattori, ha generato un alta pressione di eccezionale potenza che ha favorito un’ondata di caldo enorme per quella parte del Nord Africa.

Stiamo parlando del versante più del nord del Sahara, quello più vicino all’Italia.

L’Algeria del nord è sotto l’influenza di una cupola di calore straordinariamente intensa, con valori di deviazioni standard eccezionali riguardo a la norma.

Il modello numerico europeo ha apprezzato temperature più di 20 gradi sovra la media molto nei pressi di Ouargla che, per un tempo desertico, sono un’anomalia estrema. La osservatorio meteo ufficiale ha rivelato una temperatura di 51,3 gradi Celsius) giovedì 5 Luglio, valore che per la area è record. Ouargla ha una popolazione di quasi mezzo milione, si incontra nel nord dell’Algeria del centro, all’incirca a metà strada fra il Marocco e la Tunisia.

Evidenziamo che diversi record del passato non sono considerati capaci dalla comunità scientifica, e supera il altro 50,7 gradi Celsius rivelato il 13 luglio 1961 in Marocco.

El Azizia, in Libia, per anni è definita la zone laddove è rivelata la temperatura terrestre più elevata, 58 gradi Celsius a El Azizia, in Libia, ma simile record è respinto dall’Organizzazione Meteorologica Eccezionale. Ed anche i 55 gradi Celsius osservati a Kebili, in Tunisia, il 7 luglio 1931 non sono considerati capaci.

Nel frattempo, le previsioni del ITCZ sono inquietanti, poichè sono attese molteplici avvezzioni verso nord, e potrebbero influenzare con avvezzioni di calore straordinario anche le zone mediterranee, quandanche le previsioni per ora prospettano un’altra serie di anomalie, come il transito di zone cicloniche che sbarrerebbero la via ad un simile evento.

Eppure, ne i prossimi giorni, il ITCZ (fronte intertropicale, area di convergenza equatoriale) tenderà a migrare verso sud, allontanando il rischio di onde di calore record verso l’Italia, ma quello in atto, rammenta questo che è accaduto un anno fa, e pone sconquasso nelle previsioni stagionali, poichè prospettavano anomalie termiche inopportune in quell’area.

Per intenderci, le confortanti previsioni che davano tempo nella media o con temperature sotto la media, sono smentite dall’evento meteo in atto.

In conclusione, un’ondata di calore anormale verso l’Italia sarebbe ostacolata da un’altra anomalia, quella di cui vi parliamo qua:
Centro Meteo americano: raffica di BURRASCHE simil TROPICALI verso Italia

Aggiornamenti e controllo evoluzione meteo, 24/24 ore a cura dello Staff

LINK veloce a le PREVISIONI METEO dei capoluoghi di regione d’Italia, o vai su CERCA la tua zone nel campo form su a la pagina:

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia paragone DOPPIO seleziona qui

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia paragone QUADRUPLO seleziona qui

Per le previsioni del tempo del globo seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Europa seleziona qui

Per le previsioni del tempo in Italia seleziona qui

Per le previsioni del tempo de la tua regione seleziona qui

Per le previsioni del tempo televisive seleziona qui

Per le previsioni del tempo del moto ondoso seleziona qui

Per l’quota de la neve seleziona qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*