Meteo CRONACA DIRETTA VIDEO: Italia, stordita dal cattivo tempo, si contano i danni, ma non è finita

L’intensa ondata di cattivo tempo che ha colpito il nostro Paese ne gli ultimi giorni ha causato molti disagi e purtroppo si devono registrare anche certe vittime. Piovaschi battenti e abbondanti, forti raffiche di vento, mareggiate su le coste, e ancora frane, smottamenti e fiumi esondati: gli italiani hanno passato giornate davvero con il fiato allontanato. E ora si fa la conta dei danni.

Il bilancio è pesantissimo principalmente al Nord orientale, solo in Veneto è determinabile in come minimo un miliardo di euro. Precipitazioni torrenziali, forte vento, corsi d’acqua in piena, e pure una brutale tromba d’aria, con Belluno e Treviso sono le province più colpite. Il fiume Piave rimane sorvegliato speciale, la sua piena fa ancora paura. Certi comuni montani risultano anche attualmente isolati e conseguibili solo con gli elicotteri, i vigneti sono sott’acqua e le serre scoperchiate. Marea eccezionale a Venezia, l’acqua de la laguna ha allagato il corpo principale de la Basilica di San Marco bagnando il millenario pavimento a mosaico in marmo. La regione è in ginocchio, ed è firmato lo stato di crisi. Strade e case allagate anche in Friuli Venezia Giulia, laddove in certi comuni la condizione rimane cervellotica, con viabilità chiaramente interrotta e diversi blackout. Nella regione de la Carnia l’acqua addirittura non è più accettabile.Il cattivo tempo ha flagellato anche il Trentino Alto Adige, laddove si calcola che si siano schiantati a terra circa un milione e mezzo di m cubi di alberi. Sono 400 i chilometri di strade forestali che hanno subito gravi interruzioni e su cui si dovrà intervenire e si registrano per di più molti danni anche a gli impianti sciistici di risalita. Per restare al Nord, anche la Liguria è pesantemente colpita dal vortice depressionario di cattivo tempo dei giorni scorsi: una mareggiata devastante, con onde alte 10 m, ha colpito la scogliera di Rapallo, rompendo con la diga e mandando letteralmente in frantumi oltre 200 barche ormeggiate. Portofino è rimasta isolata per colpa di una frana che si è abbattuta su la strada complessiva che collega la città a Santa Margherita Della liguria. L’amministrazione regionale ha annunciato la richiesta dello stato di calamità. Spostandoci al Centro, nel Lazio due ragazzi sono rimasti feriti in seguito a la caduta di un grosso albero al Gianicolo, mentre in Toscana i danni corposi riguardano il settore orientale dell’Isola del Giglio, interessato da una mareggiata di scirocco con raffiche di vento che hanno sfiorato i 120 chilometri orari.

I danni in tutto il Paese sono incalcolabili, ma questa è la mappa di un Italia certamente stordita, ma non piegata. Il vero problema è che le situazioni non sono destinate a stabilizzarsi. Altro cattivo tempo è atteso nelle giornate di Ognissanti e del 2 Novembre, e una raffica di perturbazioni è dietro l’angolo, pronte a sconvolgere ancora il nostro Paese a iniziare da Domenica 4 Novembre.

Meteo CRONACA DIRETTA VIDEO: Italia, stordita dal maltempo, si contano i danni, ma non è finitaMeteo CRONACA DIRETTA VIDEO: Italia, stordita dal cattivo tempo, si contano i danni, ma non è finita

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia paragone QUADRUPLO passa qui
Per le previsioni del tempo del globo passa qui
Per le previsioni del tempo d’Europa passa qui
Per le previsioni del tempo dell’italia passa qui
Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
Per le previsioni del tempo televisive passa qui
Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
Per l’altitudine de la neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*