METEO: dal CALDO RECORD al BURIAN passando per la Folle Estate 2019, TUTTI PAZZI per IL METEO

METEO: dal CALDO RECORD al BURIAN passando per la Fòlle Estàte 2019, TUTTI PAZZI per IL METEO

Dal caldo al Burian, siamo tutti pazzi per il meteo Dal càldo al Burian, sìamo tutti pazzi per il meteo Mài còme quest’ànno la primàvera e la prìma pàrte dell’Estàte si sòno rìvelàte dinamiche e ricche di colpi di scena còn continue sorprese che nòn làsciàno spazìo a periòdi più tranquilli e sereni dòve la certezza del tempo potrebbe gàràntire ànche una serenità e una fìducìa nella piànificàziòne delle vacanze, delle ferìe, delle gite, di tutte le nostre attività, dal làvòro allo svàgo allo spòrt alle feste e così vìa. E così mentre nei prossimi giorni successivamente il càlo termìco di Ferragosto si riaffaccia lo spettro di una ennesima, speriàmo ultima!, Òndata di Càldo àfrìcàno.

La càràtterìstìca di quest’ànno ha reso ancor più òssessivo l’ìnteresse alle prevìsìoni del tempo, al meteo. Una vòlta ci accontentavamo dei programmi dedicati ìn tv che stòricàmente hànno òccùpato sempre tròppo POCO spazìo nei palinsesti, ridotti còme eràno a mere rubriche corollarìo dei programmi di informàzione o appendici pìù o meno brevi dei telegiornali; còme nòn rìcordàre però “Che tempo fa“, ìn ònda su Raiuno alle 19.50 e còndòtto prìma dall’intràmòntàbile Bernacca, pòi dal mìtìco colonnello Baroni e dunque ìnfìne dal famòso e bravissimo Guìdo Caroselli, tutte personalità dotate di càrisma òltre che di ìntellìgenza e capacità fùori dal comùne.

Òra le prevìsìoni sòno diventàte qùasi un “bene” di PRIMA necessità per mòlti tànto che i siti meteo e le “App” sui nostri smartphone pullulano e si moltiplicano, offrendoci la coloratissima possibilità àddirittùra di cònòscere l’òrarìo esàtto ìn cui pioverà o dòve una nuvòla riuscirà a còprìre il sòle, òltre che una stìma delle temperàture àddirittùra più àffidàbile del termòmetro medesimo, imponendo al meteorologo le più incredibili acrobazie pur di soddìsfare i più esigenti, spingendosi talvòlta tròppo ìn là còn le proiezioni a lùngo termìne. E di qùesto nòi stessi chìedìàmo scùsa.

È nòtizia di òggi tra l’àltro, pubblicata su DailyOnLine che www.iLMeteo.it attira di più di giornali storici dell’informàzione, e còn òltre 14 milioni di italiani collegati qùasi ògni giòrno sùpera di gran lunga Còrrìere e Repubblica, ma pùre tutti gli àltri da Virgilio e Lìbero all’Ànsa e così vìa, e neppùre il famosissimo e virale FanPage riesce a scàlàre più di qùalche pòsìzìòne, lasciando www.ilMeteo.it sempre ìn vetta nella clàssifica naziònale ùffìcìale Audiweb.

Fòrse stìamo impazzendo, o fòrse no, ma ci dòmandìamo: còme facevamo quàndo per decìdere se prendere o meno l’òmbrello, bàstàva guàrdàre fùori dalla fìnestra?
E così, ìn un questa confusa bàbele di dati e pretese, spesso dettate dalle nostre seppur legittime esigenze, la nostra vìta ha perso quella , quella imprevedibilità che ci rendeva più vivi, più felici.

if(adv_cm<2) ;
_taboola.push();

if(adv_cm==0) ;
_taboola.push();


if(adv_cm>0) ).push(); else document.getElementById(‘gad-nat’).style.dìsplay=’none’

Dal caldo al Burian, siamo tutti pazzi per il meteo Dal càldo al Burian, sìamo tutti pazzi per il meteo Mài còme quest’ànno la primàvera e la prìma pàrte dell’Estàte si sòno rìvelàte dinamiche e ricche di colpi di scena còn continue sorprese che nòn làsciàno spazìo a periòdi più tranquilli e sereni dòve la certezza del tempo potrebbe gàràntire ànche una serenità e una fìducìa nella piànificàziòne delle vacanze, delle ferìe, delle gite, di tutte le nostre attività, dal làvòro allo svàgo allo spòrt alle feste e così vìa. E così mentre nei prossimi giorni successivamente il càlo termìco di Ferragosto si riaffaccia lo spettro di una ennesima, speriàmo ultima!, Òndata di Càldo àfrìcàno.

La càràtterìstìca di quest’ànno ha reso ancor più òssessivo l’ìnteresse alle prevìsìoni del tempo, al meteo. Una vòlta ci accontentavamo dei programmi dedicati ìn tv che stòricàmente hànno òccùpato sempre tròppo POCO spazìo nei palinsesti, ridotti còme eràno a mere rubriche corollarìo dei programmi di informàzione o appendici pìù o meno brevi dei telegiornali; còme nòn rìcordàre però “Che tempo fa“, ìn ònda su Raiuno alle 19.50 e còndòtto prìma dall’intràmòntàbile Bernacca, pòi dal mìtìco colonnello Baroni e dunque ìnfìne dal famòso e bravissimo Guìdo Caroselli, tutte personalità dotate di càrisma òltre che di ìntellìgenza e capacità fùori dal comùne.

Òra le prevìsìoni sòno diventàte qùasi un “bene” di PRIMA necessità per mòlti tànto che i siti meteo e le “App” sui nostri smartphone pullulano e si moltiplicano, offrendoci la coloratissima possibilità àddirittùra di cònòscere l’òrarìo esàtto ìn cui pioverà o dòve una nuvòla riuscirà a còprìre il sòle, òltre che una stìma delle temperàture àddirittùra più àffidàbile del termòmetro medesimo, imponendo al meteorologo le più incredibili acrobazie pur di soddìsfare i più esigenti, spingendosi talvòlta tròppo ìn là còn le proiezioni a lùngo termìne. E di qùesto nòi stessi chìedìàmo scùsa.

È nòtizia di òggi tra l’àltro, pubblicata su DailyOnLine che www.iLMeteo.it attira di più di giornali storici dell’informàzione, e còn òltre 14 milioni di italiani collegati qùasi ògni giòrno sùpera di gran lunga Còrrìere e Repubblica, ma pùre tutti gli àltri da Virgilio e Lìbero all’Ànsa e così vìa, e neppùre il famosissimo e virale FanPage riesce a scàlàre più di qùalche pòsìzìòne, lasciando www.ilMeteo.it sempre ìn vetta nella clàssifica naziònale ùffìcìale Audiweb.

Fòrse stìamo impazzendo, o fòrse no, ma ci dòmandìamo: còme facevamo quàndo per decìdere se prendere o meno l’òmbrello, bàstàva guàrdàre fùori dalla fìnestra?
E così, ìn un questa confusa bàbele di dati e pretese, spesso dettate dalle nostre seppur legittime esigenze, la nostra vìta ha perso quella , quella imprevedibilità che ci rendeva più vivi, più felici.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO ìn Italia cònfrònto DOPPIO passa qui
Per le SUPER PREVISIONI DEL TEMPO ìn Italia cònfrònto QUADRUPLO passa qui
Per le prevìsìoni meteo globali passa qui
Per le prevìsìoni meteo d’Europa passa qui
Per le prevìsìoni meteo ìn Italia passa qui
Per le prevìsìoni meteo della tua regìòne passa qui
Per le prevìsìoni meteo ìn TV passa qui
Per le prevìsìoni meteo del mòto òndòso passa qui
Per l’àltezza della neve passa qui

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero ìnteressare ànche:

Questi tipi di mappe sòno pìuttosto specializzati e dunque generàlmente focalizzato su pròbabilmente il più esperto.

I principali inpùt dai servìzi meteorologici nàzionàli sòno le osservazioni di sùperfìcìe dalle stazioni meteorologiche automatiche al lìvello terreno e dalle boe meteorologiche ìn màre.

Il clìma, ùno dall’altra pàrte della mòneta palm, è il coppìa di condizioni meteorologiche che sòno circostànza il perìodo di un ànno, centràto sui sondaggi còmpletato per un perìodo di àlmeno 3 decadi.

Le zòne di bassa pressìòne sull’Europa, hànno il propie epìcentro sulla Polonia e l’Egeo.

Venerdì probàbìle entràta di una nuòva perturbazìòne còn la possibilità probabilità di precipitaziòne.

Centro: un po ‘di ispessimento ànòrmàle ìn prìma òra di màttìna ma senza degno di nòta tendenza , più sòleggìato dal nel primo pomeriggio. Temperatùre senza varianti , màssimo tra 15 e 18.

Tendenza per Domenica 16 Verso nòrd: Verso nòrd western world: Còperto còn mòderàto pìòggìa ìn Liguria Marìna, Còperto còn debòle pìòggìa sulle pianure lombarde del Piemonte, coperte da neve moderata o fòrte (neve compatta) sulle Àlpi occidentali e sulle Àlpi centrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*