Meteo ITALIA: FOCUS PERICOLO GRANDINE, vi facciamo vedere le regioni a rischio nelle prossime ore

A fare notizia nelle prossime ore saranno quasi sicuramente gli episodi estremi che ormai sembrano diventare sempre più abituali, appunto l’aria più fresca in quota, a contatto con l’atmosfera particolarmente calda al suolo (ricordiamoci che in molte zone ne i giorni scorsi si sono bizzarri anche i 32°C) può dare luogo a crudeli eventi burrascosi, con grandinate improvvise.

Giovedì i nubifragi acquazzoni più intensi andranno ad interessare dapprima l’Emilia-Romagna con episodi anche estremi fra Bologna e Ferrara, Ravenna, Cesena e Rimini, per poi portarsi verso le Marche, l’Abruzzo e il Molise, e altri dalla Campania investiranno poi il resto del Sud, sino a la Puglia, a la Calabria e infine la Sicilia.
Entro serata le luci saranno puntate su tutto il litorale adriatico, su la Puglia, su la Campania, e infine su Cagliari in Sardegna e Palermo e Messina in Sicilia.

Ciliegina su la torta saranno a cominciare da Venerdì le correnti più fredde che oltre a i nubifragi acquazzoni faranno calare le temperature massime al Sud e le minime al Nord con veramente valori frizzanti all’alba, poco sovra i 10 gradi.Le aree a rischio grandine Giovedì 14 e Venerdì 15Le regioni a rischio grandine Giovedì 14 e Venerdì 15

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI METEO dell’italia comparazione QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni del tempo globali clicca qua
Per le previsioni del tempo in Europa clicca qua
Per le previsioni del tempo dell’italia clicca qua
Per le previsioni del tempo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni del tempo televisive clicca qua
Per le previsioni del tempo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*