Meteo Italia: temperature pronte a scendere sotto la media della stagione, i dettagli

  • Meteo Italia:  temperature pronte a scendere sotto la media della stagione, i dettagli  e lo sviluppo attesa su la Peninsula

    Meteo Italia: temperature pronte a scendere sotto la media della stagione, i dettagli e lo sviluppo attesa su la Peninsula

    Meteo Italia:  temperature pronte a scendere  sotto la media della stagione, i dettagli  –  Il giorno di oggi, domenica 23 settembre 1018, si presenterà all’insegna del bel tempo preminente su grande parte de la nostra Peninsula con tempo asciutto e aperture a tratti molto ampie. Un po’ di nubi tenderanno appunto ad alternarsi a maggiori spazi di sereno al Centro-Nord ma con l’assenza di eventi efficaci. E’ ormai in arrivo, nondimeno, l’ingresso di aria più fredda dal Nord Est Europa che porterà le temperature ad abbassarsi in maniera efficace fin a 6/7°C al inferiore de la media della stagione. Già a cominciare dalla giornata di domani, lunedì 24 settembre, assisteremo appunto ad un pronto peggioramento che interesserà principalmente le zone nord orientali e quelle adriatiche, al quale è associato il fulmineo declino dei valori registrati dalla colonnina di mercurio. Di difficile lettura, viceversa, quanto potrà accadere a seguire di questa fase.

  • Fonte

    Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

    Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione DOPPIO passa qui
    Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione QUADRUPLO passa qui
    Per le previsioni del tempo del globo passa qui
    Per le previsioni del tempo in Europa passa qui
    Per le previsioni del tempo in Italia passa qui
    Per le previsioni del tempo de la tua regione passa qui
    Per le previsioni del tempo televisive passa qui
    Per le previsioni del tempo del moto ondoso passa qui
    Per l’quota de la neve passa qui

    www.la-meteo.it
    la-meteo.it

    Ti potrebbero interessare anche:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *