Meteo: l’Estate di San Martino sarà un fuoco di paglia, azzardato CICLONE verso l’Italia a metà mese

Meteo: l’Estate di San Martino sarà un fuoco di paglia, azzardato CICLONE verso l’Italia a metà mese
Articolo del 2/11/2018

ore 15:48

scritto da

Carlo Testa

Meteorologo

Inizio mese molto movimentato: prima Estate di San Martino poi nuova forte ondata di maltempoInizio mese molto agitato: prima Estate di San Martino poi nuova forte ondata di cattivo tempoNelle prossime settimane l’Italia si troverà nel mezzo del campo di battaglia fra i più importanti movimenti di Alte e Basse Pressioni che si muovono sul continente Europeo. Passeremo proprio così da fase costanti e soleggiate con temperature bene oltre le medie ad altre veramente più perturbate con un recente rischio di avvezzioni di cattivo tempo.

Attualmente sul nostro Paese prevalgono ancora flussi perturbati con tante piogge su buona parte dei versanti. Un conclusivo segnale di modifica tuttavia è predetto verso l’8 di Novembre quando ampio campo di Alta Pressione si estenderà dal Nord Africa su buona parte dell’Europa Centro Occidentale. Vivremo di fatto quello che viene chiamata in gergo meteorologico Estate di San Martino. Anche le temperature sono predette in crescita con il caldo si farà sentire in specifico al Centro Sud con valori dintorno a i 20-22°C nel corso di le ore più calde. Si tratterà tuttavia di una breve tregua, già verso l’11 Novembre l’Atlantico tornerà a far la voce grossa, proprio così un arcano Ciclone Ciclonico alimentato da fredde correnti in discesa dall’Artico, è pronto a fare il suo ingresso sul bacino del Mediterraneo. Nel suo incidere questa Bassa Pressione richiamerà a se venti fortissimi di Scirocco con il rischio di altre mareggiate particolarmente su i versanti tirrenici e su la Liguria. Non mancheranno anche intensi forti rovesci su buona parte delle Aree del Centro Nord con la possibilità di nubifragi e locali alluvioni. Stiamo parlando di proiezioni a più di una settimana dunque ancora irascibili di importanti cambi. Sembrerebbe tuttavia delinearsi una nuova ed insidiosa lunga fase di cattivo tempo che andrebbe ad interessare Aree già duramente colpite ne gli ultimi giorni, dunque assolutamente da non sottovalutare.

Un fattore da valutare è la temperatura dei nostri mari, ancora calda per il periodo, che potrebbe giocare un ruolo basilare nella formazione di enormi celle perturbate. Si prospetta un inizio di mese alquanto agitato per il nostro Paese ancora a le prese con altre perturbazioni. Non rimane che seguire lo sviluppo del tempo e rimanere sempre aggiornati con le ultime novità dai modelli meteorologici.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione DOPPIO clicca qua
Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione QUADRUPLO clicca qua
Per le previsioni meteo del globo clicca qua
Per le previsioni meteo in Europa clicca qua
Per le previsioni meteo in Italia clicca qua
Per le previsioni meteo de la tua regione clicca qua
Per le previsioni meteo televisive clicca qua
Per le previsioni meteo del moto ondoso clicca qua
Per l’quota de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*