Meteo malevolo: alluvioni lampo in Italia, potrebbe non finire qua


immagine 1 articolo 53305

Le ultime previsioni dei super calcolatori meteo non danno tregua a parte di quel nostro Paese che in questo periodo dell’anno, sempre più spesso è obiettivo di piogge di impeto monsonica, nubifragi acquazzoni di gigantesca impeto e persistenza.

Fintanto che il Mare Mediterraneo sarà molto più caldo de la media, fintanto che il caldo nella Peninsula e Isole Maggiori persisterà, il rischio di alluvioni lampo non cesserà. Ovviamente quando ci saranno le situazioni meteo ideali.

Le alluvioni lampo sono determinate dal persistere in uno medesimo luogo di piogge molto forti, sovente a carattere perturbato. Sono nubifragi acquazzoni autorigeneranti e continui.

Avvengono principalmente nel lato orientale di Sardegna, di Sicilia e del Sud Italia, ove i monti sono a picco sul mare e frenano l’avanzata delle nubi dal vicino mare caldo. In Calabria i nubifragi possono avvenire anche nel lato tirrenico, determinati da le piogge che cadono su i monti.

È di appena di ieri la notizia di piogge che definiamo monsoniche, quelle cadute in certune zone de la Liguria, laddove si parla di valori sino a 250 millimetri in 24 ore. Ma principalmente sono rilevantissime quelle de la Sardegna, sino a 500 millimetri ad ovest di Cagliari e 400 a nord est del capoluogo.

E sono principalmente il Sud Italia e le Isole Maggiori i territori più spesso danneggiati da piogge estreme.

Quest’anno, eventi conformi a questi de la Sardegna, quandanche meno brutali, sono avvenuti reiteratamente in Sicilia ed in Calabria.

Nel frattempo, in Italia è tornata l’Alta Pressione europea, e per certi giorni continuerà a persistere determinando situazioni favorevoli ad avere temperature sovra la media del periodo. Ed è sovente in un contesto di alta pressione prossima o su parte dell’Italia che si verificano le inferiori alluvioni.

L’Alta Pressione ha un ruolo primario, in realtà ostacola la movimentazione atmosferica da ovest verso est, e quando una massa d’aria detta instabile, ideale per generare nubifragi acquazzoni fissi in un settore si sposta lentamente, il cattivo tempo che si realizza può durare anche numerosi giorni. Ma sono adeguati anche solo poche ore per causare un disastro e vittime come è accaduto nelle Baleari.

Non raramente questi nubifragi acquazzoni non sono stati previsti di così simile violenza. Non è distante l’evento accaduto a Cannes in Costa Azzurra (Francia), che devasto una parte de la città e causò un’ecatombe.

Quest’anno i mari sono molto caldi, per di più si registrano temperature delle acque superficiali veramente maggiori a la norma. Tutto questo diventa energia a la genesi di brutali e continui nubifragi acquazzoni.

E ne i prossimi giorni, ancora, certune zone del Sud e delle Isole Maggiori, potrebbero essere obiettivo di forti nubifragi acquazzoni.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

www.la-meteo.it

la-meteo.it

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione DOPPIO clicca qua

Per le SUPER PREVISIONI METEO in Italia comparazione QUADRUPLO clicca qua

Per le previsioni del tempo del globo clicca qua

Per le previsioni del tempo d’Europa clicca qua

Per le previsioni del tempo in Italia clicca qua

Per le previsioni del tempo de la tua regione clicca qua

Per le previsioni del tempo in TV clicca qua

Per le previsioni del tempo del moto ondoso clicca qua

Per l’altitudine de la neve clicca qua

www.la-meteo.it
la-meteo.it

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*